Il Ftse Mib Future è pronto a scendere in area 21.500 prima di una forte ripartenza al rialzo

Come scritto in un precedente report, nel primo trimestre del 2021 il Ftse Mib Future ha gettato le basi per raggiungere quota 39.000 nei prossimi mesi. Dopo la chiusura del 31 marzo, infatti,  la resistenza in area 21.740 è stata spazzata via e adesso le quotazioni si dirigono verso il prossimo obiettivo in area 30.400 (II obiettivo di prezzo). La massima estensione del rialzo di lunghissimo periodo, invece, si trova in area 38.900.

Anche nelle corse al rialzo più sfrenate, però, ci sono delle pause per riprendere fiato e, quindi, il Ftse Mib Future è pronto a scendere in area 21.500 prima di una forte ripartenza al rialzo.

Nelle prossime sezioni dedicate all’analisi grafica andremo a individuare i livelli da monitorare con attenzione per evitare di rimanere incastrati in posizioni in perdita.

Secondo l’analisi grafica il Ftse Mib Future è pronto a scendere in area 21.500 prima di una forte ripartenza al rialzo

Alla chiusura del 9 marzo il Ftse Mib Future ha visto chiudere le sue quotazioni a 24.184 in ribasso dello 0,6% rispetto alla seduta precedente. La settimana, invece, si è conclusa con una variazione al ribasso dell’1,12%.

Time frame giornaliero

Nel breve, complice anche il segnale ribassista dello Swing Indicator, la tendenza in corso è al ribasso e punta al I obiettivo di prezzo in area 23.655. Una chiusura giornaliera inferiore a questo livello farebbe scattare un’accelerazione ribassista verso il II obiettivo di prezzo in area 22.625. La massima estensione ribassista, invece, si trova in area 21.580. Ognuno dei livelli indicati potrebbe rappresentare un punto dal quale le quotazioni potrebbero ripartire. Tuttavia va ricordato che nel caso di una chiusura giornaliera inferiore al livello stesso bisogna uscire dalla posizione rialzista e puntare nuovamente al ribasso. Solo l’area del III obiettivo di prezzo rappresenta un livello sicuro dal quale le probabilità di vedere le quotazioni al rialzo sono elevatissime.

Ftse Mib Future

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame di medio/lungo periodo

Con la chiusura settimanale inferiore alla resistenza in area 24.220 anche sul settimanale abbiamo assistito a un segnale di debolezza che potrebbe portare le quotazioni almeno fino in area 23.090. La rottura, poi, di questo livello in chiusura di settimana farebbe scattare l’inversione ribassista con obiettivi da andare a calcolare.

Sul mensile, invece, tutto procede come da copione. Solo una chiusura mensile inferiore a 21.720 farebbe invertire al ribasso la tendenza di lungo.

Ftse Mib Future

Ftse Mib Future

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te