Il dollaro è debole, esiste una valuta ancora più debole?

Qualche settimana fa abbiamo analizzato il Dollar Index (La debolezza del Dollar Index fin dove potrà spingersi? Quali implicazioni per l’economia e i mercati azionari?) e mostrato come la debolezza del dollaro sia destinata a proseguire nei prossimi mesi.

Poiché il Dollar Index viene calcolato come media geometrica ponderata del valore del dollaro rispetto a:

  • euro (EUR), con peso 57,6%;
  • yen giapponese (JPY), con peso 13,6%;
  • sterlina britannica (GBP), con peso 11,9%;
  • dollaro canadese (CAD), con peso 9,1%;
  • corona svedese (SEK), con peso 4,2%;
  • franco svizzero (CHF), con peso 3,6%

vogliamo capire se in questo paniere ci sia qualche valuta al momento più debole del dollaro.

Euro/Dollaro

Dell’EuroDollaro abbiamo parlato ampiamente (EuroDollaro: la strada al rialzo è ancora lunga! Le attese per la settimana del 24 Luglio) e in questa sede vogliamo solo ribadire come il Dollaro sia estremamente debole rispetto all’Euro e che il cross è destinato a salire fino in area 1.25.

Dollaro/Yen

Formalmente sul cross è in corso una proiezione ribassista, ma lo Yen non riesce a prendere il sopravvento. Il supporto in area 108.42, infatti, fino a ora ha retto egregiamente e le quotazioni si muovono in un trading range che diventa sempre più stretto.

Un movimento fortemente direzionale è prossimo?

blank

Sterlina/Dollaro

Complice il raggiungimento del III° obiettivo naturale, le quotazioni hanno invertito al rialzo con conseguente rafforzamento della Sterlina rispetto al Dollaro.

Al momento non si intravedono spazi per un’inversione della tendenza in corso.

blank

Dollaro/Dollaro Canadese

Su questo cross la tendenza è molto ben definita e mostra un DollaroCanadese molto forte e che sarà tale anche nelle settimane a venire. Gli obiettivi sono indicati in figura.

Lo scenario ribassista potrebbe indebolirsi con chiusure settimanali superiori a 1.2943.

blank

Dollaro/Corona Svedese

Anche la Corona Svedese ha un’enorme forza relativa rispetto al Dollaro. Gli obiettivi al ribasso sono quelli indicati in figura.

Solo chiusure settimanali superiori a 8.57 indebolirebbero lo scenario ribassista.

blank

Dollaro/Franco Svizzero

La tendenza in è ribassista con un Dollaro debole rispetto al FrancoSvizzero.

Tuttavia le quotazioni hanno raggiunto il I° obiettivo naturale e a quel punto hanno dato vita a un sostanzioso rimbalzo.

Per il prosieguo del ribasso va monitorata la rottura del supporto in area 0.946. Nel qual caso si aprirebbero spazi per discese fino in area 0.8576.

I rialzisti, invece, possono sperare in un rimbalzo fino in area 0.98.

blank

Conclusione

Dalle analisi delle valute che compongono il Dollar Index possiamo concludere che, tranne Yen e FrancoSvizzzero, tutte le altre sono molto forti nei confronti del Dollaro e sono proiettate verso gli obiettivi indicati nelle figure.

Per lo Yen e il FrancoSvizzero,  invece, potremmo assistere a un rapido indebolimento nei confronti del Dollaro verso gli obiettivi indicati nelle figure.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te