Il coronavirus sta trascinando le piccole imprese nel baratro

La crisi si fa sempre più soffocante. Il coronavirus sta trascinando le piccole imprese nel baratro. L’epidemia sta portando dritti verso la chiusura 460.000 piccole imprese italiane.

Il riferimento è ad aziende con meno di 10 addetti e sotto i 500.000 euro di fatturato. Questo dato presumibile riguarda il periodo di fine anno. Meglio non pensare a cosa possa accadere il prossimo.

Questo macigno vuol dire 80 miliardi di euro di fatturato in gioco e un milione di posti di lavoro in meno. Il lockdown e le restrizioni sono un peso enorme. I piccoli imprenditori non hanno più la forza di andare avanti.

Il rischio è dietro l’angolo. Il Covid-19 sta facendo più danni della grande crisi del 2009. Quindici anni fa le microimprese hanno subito un ridimensionamento. Oggi, la situazione sta tendenzialmente andando anche peggio. Purtroppo su questa strada il motore del modello di sviluppo italiano è in pericolo.

Il parere dei commercialisti

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha fatto una ricognizione tra i 4.600 professionisti italiani.

I dati purtroppo non sono confortanti. Il 29% degli intervistati ha rilevato che più della metà delle microimprese  ha dimezzato il proprio fatturato. 370mila aziende hanno un buco enorme nei bilanci.

Altro dato che non fa dormire tranquilli è la perdita di liquidità superiore al 50% nell’ultimo anno. 415mila imprese non hanno soldi disponibili come un anno fa.

Il Governo cosa fa?

Il Governo ha messo in campo, durante il periodo di pandemia, varie misure come moratoria sui mutui, garanzie statali sui prestiti. E su questo il 45% dei commercialisti hanno dato parere favorevole.

Lo stesso dicasi per gli aiuti al lavoro, cioè divieto di licenziamento e ricorso alla Cassa integrazione in deroga. La sospensione dei versamenti fiscali e contributivi per le imprese sono state accolte con entusiasmo.

Gli sforzi dello Stato nel supportare gli operatori economici e i lavoratori durante il blocco di mercati e imprese va apprezzato, ma non basta. Il coronavirus sta trascinando le piccole imprese nel baratro. Perciò si deve agire prima possibile.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te