Il caso dei debiti ridotti del 93% con l’Agenzia delle Entrate

La crisi economica può colpire chiunque. Prima di vedere il caso dei debiti ridotti del 93% con l’Agenzia delle Entrate è bene far sapere ai nostri Lettori che ci sono dei validi strumenti legislativi. Non bisogna avere vergogna se la ruota non ha girato nel verso giusto. Purtroppo in caso di crisi economica i debiti si accumulano. Cosa si fa? Si può ricorrere alla Legge sul sovraindebitamento e al saldo e stralcio delle cartelle esattoriali per equilibrare il rapporto tra creditore e debitore. Il mese scorso, abbiamo scritto di un caso simile a quello che, ora andremo a vedere.

Il nuovo caso

La titolare di una merceria genovese ha ottenuto una riduzione dei debiti con l’Agenzia delle Entrate. La donna in crisi economica e con problemi di salute ha contratto debiti per 100mila euro con l’Amministrazione Finanziaria. Il Tribunale ha ridotto a soli 7 mila euro la pendenza. In questo modo la debitrice ha ritrovato il sorriso e ridato la forza per poter ricominciare. Assistita da un legale, l’artigiana ha sfruttato la  Legge 3/2012 relativa alla ‘Composizione della crisi da sovraindebitamento’.

Schiacciati dalla crisi

Infatti i piccoli imprenditori stanno registrando cali di fatturato impressionanti e pagare quanto dovuto non sempre riesce. I debiti si accumulano fino ad arrivare al collo. Ricorrere a questa Legge può aiutare molto in  questo momento difficile dell’economia italiana. Logicamente, per accedere a questa Legge ci vogliono determinate condizioni, ma vale la pena tentare questa strada per riacquistare un ruolo attivo nella società.

L’artigiana non si è persa d’animo

La titolare di una merceria dal 1996, ha risolto i suoi problemi con i debiti contratti a seguito della crisi finanziaria del 2008. L’artigiana ha registrato in quel periodo un calo delle entrate e costi esorbitanti, che non le hanno consentito di pagare imposte e fornitori. Purtroppo, la donna ha avuto anche problemi di salute, tanto da chiudere l’attività. Nonostante una situazione precaria, l’ex debitrice ha tentato in tutti i modi di pagare in parte i propri creditori. I debiti, però, erano troppo alti.

La decisione del Tribunale

La Legge sul sovraindebitamento dà l’opportunità di non restare schiacciati dal carico dell’indebitamento preesistente. Infatti il Tribunale deve esaminare sia la fattibilità del piano sia la meritevolezza del debitore. Il caso dei debiti ridotti del 93% con l’Agenzia delle Entrate si è risolto grazie alla buona volontà della debitrice di voler ripianare i debiti.

Consigliati per te