Il cane deve evitare assolutamente questo alimento, per cui attenzione durante le passeggiate

Quando portiamo il nostro amico a quattro zampe a passeggiare nella natura sarebbe sempre meglio prestare maggiore attenzione. Infatti, il nostro cane potrebbe avere la cattiva idea di assaggiare dei funghi, alimenti estremamente tossici per lui.

Ecco perché oggi capiremo quali sono le ragioni per cui i funghi sono pericolosi per il cane e quali sono i sintomi dell’intossicazione.

Il cane deve evitare assolutamente questo alimento, per cui attenzione durante le passeggiate

I funghi rientrano in quella categoria di alimenti che il nostro cane dovrebbe assolutamente evitare. I motivi per cui stare particolarmente attenti a questo ingrediente sono principalmente due.

In primo luogo, il sistema digerente canino non è adatto alla digestione di questo alimento. Essendosi evoluto per supplire ai bisogni di una dieta carnivora.

Secondariamente anche i funghi commestibili per l’uomo potrebbero contenere delle molecole non identificate potenzialmente fatali per il nostro amico.

La mancanza di studi a riguardo rende inoltre molto difficile determinare il livello di tossicità di certi funghi relativo ad ogni razza canina. Per questi due motivi il cane deve evitare assolutamente questo alimento, per cui attenzione durante le passeggiate.

Effetti dell’intossicazione

Sono principalmente due gli effetti che le tossine contenute nei funghi possono avere nel nostro amico a quattro zampe.

I primi si rivelano a poche ore di distanza dall’ingestione di questo alimento. Il nostro cane inizierà a soffrire di vomito. Nonché di dolori all’addome e allucinazioni. In questo caso potremmo ritenerci “fortunati”. In quanto i danni causati da queste tipologie di funghi sono minori.

Attenzione, però, se i primi sintomi si mostrassero tra 12 e le 36 ore successive all’ingestione di questi alimenti. In questi casi è necessario, infatti, correre velocemente ai ripari. I funghi che causano i sintomi denominati “a lunga latenza” sono solitamente mortali. Questi alimenti, infatti, causano o una sindrome falloidea o orellanica, con irreversibili danni al sistema empatico o renale.

In conclusione, è estremamente importante evitare che i nostri cani mangino dei funghi. Ma nel caso ci si accorga in ritardo che il nostro amico ha ingerito questi alimenti, è una buona idea cercare di farglielo rigettare. In seguito, è fortemente consigliato confrontarsi al più presto con il proprio veterinario per capire come comportarsi.

Consigliati per te