Il cancro si previene con una dieta alimentare equilibrata, movimento e niente fumo

Le ricerche sullo studio del cancro viaggiano veloci, sfruttando tutte le novità di laboratorio e in fatto di sistemi, macchine e mezzi. Associazioni come quella di Umberto Veronesi, o l’Airc godono fortunatamente di spazi informativi e pubblicitari importanti. E il messaggio che lanciano chiaramente è uno solo: il cancro si previene con una dieta alimentare equilibrata, movimento e niente fumo

Il male dei nostri giorni

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ogni giorno in Italia muoiono 485 persone di cancro, seconda causa dopo le malattie cardiocircolatorie. Il tumore più mortifero è quello ai polmoni, quindi quello al colon, infine pancreas e prostata. Nelle donne, ovviamente l’ago si sposta sul tumore alla mammella, causa di una morte su cinque. (Dati ufficiali del Ministero della Salute). È stato definito il male del secolo, ma, grazie allo sforzo della ricerca e delle nuove tecnologie, i dati della mortalità calano ogni anno a favore di quelli della guarigione. Nel 2019 infatti 1 milione di italiani sono guariti dal cancro.

Prevenzione e analisi

“Prevenire è meglio che curare” suona perfettamente nel caso del tumore. La prevenzione non arriva solo da analisi e visite costanti e mirate, il cancro si previene con una dieta alimentare equilibrata, movimento e niente fumo. Bene ricordare che non esistono alimenti che da soli abbiano la formula magica per prevenire la malattia. Tutto un insieme di fattori, legati tra loro, aiuta a prevenire.

Correlazione tra abitudine e malattia

Ovviamente gli studi sui pazienti stessi confermano che chi fuma è maggiormente esposto alla nascita del cancro, rispetto a un non fumatore. Una persona che vive di cibo spazzatura lo sarà di più rispetto a un altro che fa sport tutti i giorni. Chi beve troppo rischia più di chi non beve. Gli eccessi sono parte integrante del rischio. In ogni ambiente.

Le 4 leggi della prevenzione

Ci sono comunque 4 fattori importanti nella prevenzione, come sostenuto da tutti i medici: Dieta sana, attività fisica, niente fumo e poco alcol. La dieta equilibrata nasce dalla chimica degli alimenti assunti, dai loro nutrienti e relativi benefici. Frutta, verdura, omega3, fibre, antiossidanti sono toccasana per il regolare funzionamento fisiologico. Anche solo mezz’ora al giorno di camminata a passo veloce, o di attività fisica, permettono al corpo di rimanere attivo e regolare. Il fumo ostruisce le vie respiratorie, ossida le pareti arteriose, deposita dei polmoni, invecchia i reni. Troppo alcol costringe il fegato, il pancreas e gli organi della digestione a lavorare a ritmi forzati per eliminare il surplus di cui il nostro corpo non ha bisogno.

Ciò che mangiamo determina le cause del cancro

La domanda che tutti si pongono è se ciò che mangiamo sia correlato al cancro. La risposta è sì. Negli anni ’80 le prestigiose Università Usa di Stanford e Harvard analizzarono una serie di piatti e ricette con 50 ingredienti diversi. La ricerca dimostrò che l’80% degli ingredienti usati aveva un legame positivo o negativo con i tumori (American Journal of Clinical Nutrition). Dai dati italiani emergono due correlazioni testate e importanti: eccesso di carne rossa e alcol determinano la possibilità che venga un tumore. Chi invece consuma regolarmente e in abbondanza frutta e verdura, agrumi e legumi allontana nettamente la possibilità dell’insorgenza.

Approfondimento

Iniziare bene la giornata col limone

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te