Il calcio giocato sempre più vicino a far esplodere al rialzo i titoli delle squadre italiane

Con lo stop del calcio giocato imposto dal Covid-19 tutti i titoli delle squadre hanno subito un tracollo. La mancanza degli incassi delle partire, l’impossibilità di assegnare i vari titoli, l’impossibilità di accedere ai circa 200 milioni di euro da distribuire alle prime 10 squadre della serie A e altro ancora hanno costituito un bruttissimo colpo per i club calcistici.

Neanche per un momento, ad esempio, si è pensato di congelare il campionato alla situazione di inizio marzo. La stessa Juventus che avrebbe visto assegnarsi lo scudetto ha rigettato questa possibilità. Ideali sportivi (la vittoria sul campo è un’altra cosa), certo, ma anche interessi economici.

La dimostrazione che questi fossero i motivi della discesa si è avuta nelle ultime tre sedute di Borsa aperta. Non appena si è parlato di un ritorno al calcio giocato le azioni della Juventus hanno guadagnato oltre il 20%. Durante la seduta del 20 aprile, poi, il titolo ha guadagnato circa il 13%.

Stesso comportamento, seppur più contenuto, hanno avuto Lazio e Roma che hanno guadagnato il 4% e 3%, rispettivamente, durante la seduta del 20 aprile.

Tornando a parametri “più finanziari” facciamo notare come, secondo le raccomandazioni degli analisti, la Juventus sia sottovalutata di oltre il 30% con un prezzo obiettivo medio di 1,06€.

Uno dei punti deboli della Juventus, invece, è che presenta un livello di indebitamento piuttosto elevato in proporzione al suo EBITDA.

Per una panoramica sul titolo si rimanda agli articoli scritti in precedenza, clicca qui.

Analisi grafica e previsionale sul titolo Juventus

La Juventus  (MIL:JUVE) ha chiuso la seduta del 20 aprile a quota 0,905€ in rialzo del 12,87% rispetto alla seduta precedente.

La proiezione in corso sul time frame settimanale è ribassista, ma il raggiungimento del II° obiettivo di prezzo in area 0,63232€ ha provocato una forte reazione al rialzo. Le quotazioni adesso si trova vicine a un’importantissima resistenza in area 0,90562€. Una chiusura settimanale superiore a questo livello aprirebbe le porte a un ulteriore allungo rialzista fino in area 1,0885€ (+20% circa dai livelli attuali).

In caso contrario le quotazioni potrebbero tornare in area 0,63232€.

Monitorare, quindi, con attenzione quanto succederà in chiusura di settimana in area 0,90562€.

juventus

Juventus: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te