Il calcare incrostato dal bollitore non è più un problema grazie a questo rimedio

Il bollitore è uno degli elettrodomestici più utilizzati in cucina. Per riscaldare l’acqua per la pasta o per fare il tè, il bollitore permette di farlo velocemente. Con l’inizio del freddo poter preparare una bevanda calda è rinvigorente. Il bollitore permette dunque di scaldare in poco tempo anche grandi quantità di acqua. In questo modo permette di risparmiare sulla bolletta del gas.

L’uso giornaliero del bollitore però ha anche i suoi contro. Infatti, spesso ci si dimentica di manutenerlo. Questo crea grandi accumuli di calcare derivato dalla bollitura dell’acqua. Il calcare rende l’acqua riscaldata sgradevole. Poi è anche la causa della perdita di forza del bollitore stesso.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Prevenire e sempre meglio che curare. Ma se il bollitore non si è manutenuto per tempo, allora esiste una soluzione drastica. Eliminare il calcare incrostato dal bollitore non è più un problema grazie a questo rimedio.

Per il calcare non troppo incrostato

Se il bollitore presenta solo piccole parti calcaree agire per rimuoverlo sarà un gioco da ragazzi. L’ingrediente segreto in questo caso è il succo di limone. Il suo potere disincrostante favorirà eliminazione del calcare accumulato alla base del bollitore.

Basterà versare nel bollitore acqua e 2 cucchiai di succo di limone e farli bollire. Poi il liquido dovrà agire per qualche ora. In seguito, con una spugna non troppo abrasiva, eliminare il calcare. La sola raccomandazione è far bollire dell’acqua a vuoto prima di riutilizzare il bollitore.

Il calcare incrostato dal bollitore non è più un problema grazie a questo rimedio

Per incrostazioni di calcare forti e sedimentate è necessario un rimedio più forte. Allora si interverrà con l’acido citrico. Questa sostanza è un acido spesso utilizzato nelle pulizie come ammorbidente per i capi. Altri utilizzi sono come brillantante e anticalcare in lavastoviglie e come disincrostante. Trovarlo sarà facile in negozi specializzati, nel supermercato ben fornito, in farmacia e nei negozi biologici.

Tuttavia, si tratta di un prodotto che può interferire con la pelle umana. Per questo è necessario indossare dei guanti alti quando si usa e stare attenti alle superfici. Non per nulla è un acido con azione corrosiva.

Nel bollitore andrà versata una soluzione di acqua e acido citrico in proporzione al 15%. Dopo averla lasciata agire tutta la notte, il bollitore deve essere svuotato e il calcare eliminato con una spugna. Risciacquare il bollitore più volte e fare bollire almeno due volte l’acqua prima di riutilizzarlo per cucinare.

Consigliati per te