Il Bonus auto potrebbe esaurirsi. Come fare per non perdere questa occasione?

Il Bonus auto tecnicamente potrebbe essere fruito fino al 30 giugno e al 31 dicembre 2021, a seconda del tipo di auto prescelta.

Tuttavia, dei 250 milioni che sono stati stanziati per il progetto, ne sono rimasti circa la metà, ossia 170.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Senonché, trattandosi di una misura operante fino ad esaurimento fondi, ed essendosi aperto l’invio delle domande solo a gennaio, appare chiaro che non c’è tempo da perdere.

Infatti, se in poco più di un mese, si è già bruciata la metà dei fondi, appare chiaro che il beneficio stia andando a ruba. Quindi, è chiaro che il Bonus auto potrebbe esaurirsi.

Vediamo come fare per non perdere questa occasione. Inoltre, ci sono anche fondi per l’acquisto di veicoli ecologici. Ma in questo caso la somme, ancora disponibili, sono maggiori. Cioè, per il 2021, rimangono circa 110 milioni ancora da utilizzare, unitamente ai 260 rimasti dallo scorso anno.

Quindi, in pratica, per i veicoli green si dispone di molte più risorse. Ossia di circa 370 milioni complessivamente. Certo è che questi numeri ci danno contezza di quanto gli italiani restino legati all’idea dell’auto classica. Disdegnando quindi quella ecologica.

Infatti, a fargli cambiare idea, non sono valse le numerose campagne informative e le iniziative statali finalizzate a portare avanti la campagna ambientalistica e il cambio di rotta verso strumenti ecocompatibili. La ragione? Il prezzo ancora troppo alto delle auto elettriche. E non solo. Anche la carenza di infrastrutture.

Infatti, le colonnine per ricaricarle sono ancora troppo poche. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che, però, l’incentivo per l’acquisto di queste auto è maggiore di quello destinato alle auto tradizionali.

Come non perdere il Bonus auto

Abbiamo appurato che il Bonus auto potrebbe esaurirsi. Come fare per non perdere questa occasione

L’unico modo è decidersi a comprare una nuova auto prima che spiri la disponibilità finanziaria, predisposta per questa fase.

Sulla carta, la scadenza, è:

a) fino al 30 giugno 2021, per incentivi su auto nella fascia di emissioni 61-135 g/km;

b) fino al 31 dicembre 2021, per quelle le cui emissioni di anidride carbonica sono comprese tra 0 e 60 g/km.

Al momento, non sono previsti ulteriori stanziamenti ma è possibile che, per rilanciare il settore, ve ne saranno ulteriori. Vale la pena, comunque, approfittarne. E non perdere l’opportunità del beneficio, se già si aveva in mente l’idea di sostituire la propria vecchia auto.

Consigliati per te