Il balayage air touch perfetto per illuminare i capelli over 60

Col passare del tempo i capelli maturi diventano spenti. E e appena finisce l’effetto messa in piega, assumono un’aria fosca e disordinata che rovina il buonumore per metà settimana.

Ci vuole una soluzione idonea per movimentare la chioma e renderla più gradevole alla vista. Il balayage air touch è quella ideale. Si può fare anche a casa, con l’aiuto di una persona abile e volenterosa, però, perché richiede un po’ di lavoro. Ecco come realizzarlo con l’aiuto degli Esperti di Beauty di Proiezioni di Borsa. Sapendo che cambierà drasticamente la chioma.

Il balayage air touch perfetto per illuminare i capelli over 60

Prima di cominciare a stendere il colore, bisogna creare un reticolo di ciocche che dovranno essere tinte con attenzione, in modo da creare un gioco di luci tridimensionale sui capelli.

Si divide il perimetro della testa in tanti settori, come un mappamondo. I meridiani sono le divisioni verticali e i paralleli sono quelle orizzontali. Dobbiamo isolare delle file di capelli larghe come un mignolo e spesse un dito, arrotolarle tutte e fissarle con un beccuccio di alluminio.

Il lavoro paziente sulla tavolozza

Il balayage air touch si realizza lavorando il colore su una tavolozza, come un pittore. A questo punto cominciamo a tingere le ciocche una per una.

Prendiamo un cartoncino rigido nella mano sinistra, ci stendiamo sopra un rettangolo di carta stagnola dal lato lucido, stendiamo una breve pennellata di colore e ci appoggiamo la ciocca, stendendola bene. La copriamo di colore, con un movimento dall’alto verso il basso, serve una pennellata decisa come quella di un pittore. Ma non partiamo dalla radice, lasciamo circa due dita di spazio.

Riequilibrare le punte prima di asciugare

Il balayage air touch perfetto per illuminare i capelli over 60 si applica con almeno due colori. Una o due parti più chiare sulla tavolozza e una tonalità più scura alle radici. Sulla eventuale ricrescita per coprire i capelli bianchi si può operare senza cartoncino.

Si lavorano con le mani le lunghezze una volta tolte le stagnole, con un liquido tonalizzante al 6%. Si consiglia di dare una spuntatina minima ai capelli, dopo il lavaggio e il balsamo in crema, in modo da poter contare su punte toniche e piene.

 

Consigliati per te