Il 25 aprile per Sergio Mattarella

Il Presidente della Repubblica, oggi, 25 aprile, celebra I festeggiamenti della Liberazione D’Italia dal regime fascista, in maniera pacata, senza i tradizionali incontri istituzionali. Tuttavia, ribadisce l’importanza di una ricorrenza che ha segnato l’inizio della nostra esperienza democratica, “di cui la Repubblica e’ presidio, con la sua Costituzione”. Facendo un excursus breve della nostra esperienza storica e umana, il Presidente ricorda lo spirito di cooperazione e solidarieta’ con cui e’ nata la Comunita’ Europea. In un periodo come questo nel quale sembra che se ne sia perso il senso, tiene a fare memoria…

Quindi, rammenda ai cittadini e al mondo che e’ proprio dall’abbandono dell’idea di sopraffazione di un popolo sull’altro che e’ nata la Comunita’ Europea. Lo spirito fondatore era quello della “cooperazione nella liberta’ e nella pace”. Quindi, ricordare la Resistenza significa, dice: “ribadire i valori di liberta’, giustizia e coesione sociale, che ne furono alla base, sentendoci uniti intorno al Tricolore”. Ancora, egli si sente di fare un parallelismo tra lo spirito coraggioso e glorioso che ha accompagnato i popoli nel riscattarsi dall’oppressione e la battaglia che l’Italia sta vivendo adesso. Dice: “le energie positive che seppero sprigionarsi in quel momento portarono alla rinascita”. “Con tenacia, spirito di sacrificio e senso di appartenenza, l’Italia ha superato ostacoli che sembravano insormontabili”. Ed e’ proprio cio’ che ci si auspica accada anche adesso.

 25 aprile e Appello alla tenacia e spirito di sacrificio degli italiani

In questa giornata in cui si celebra la gloria dell’Italia nella resistenza all’oppressore, il Presidente Sergio Mattarella vuole ricordare tutte le vittime del coronavirus e chi ha lottato per sconfiggerlo. Egli, esorta gli italiani a farsi guidare da quello stesso spirito di unita’ che li ha ispirati dopo la Seconda Guerra Mondiale. Occorre, per ripartire dopo l’epidemia. L’appello di solidarieta’ e unita’ e’, dunque, rivolto a tutti, in quanto soltanto sotto questa luce sara’ possibile un’azione di rilancio economica e sociale. Ripresa, che, pero’, dovra’ essere condotta in piena sicurezza per la salute pubblica.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te