Idee per servire la frutta estiva a tavola e come non farla annerire

Nella stagione estiva possiamo cucinare tanti piatti leggeri e gustosi. Alcuni si possono preparare anche un po’ prima per poi mangiarli freddi. Per spuntino o merenda si può mangiare un gelato. Quando fa caldo beviamo di più, ma mangiamo volentieri anche pesche, anguria, albicocche e tanti altri frutti. Sono un buon fine pasto e di solito li mettiamo in tavola semplicemente, lavati e disposti in un contenitore o su un vassoio. Quando abbiamo degli ospiti, però, a volte potrebbero essere utili le seguenti idee per servire la frutta estiva a tavola.

Qualche spunto

Se abbiamo a disposizione un melone e un’anguria, possiamo ricavarne tante fette rotonde. Togliamo con cura la buccia a sistemiamole in modo alternato su un vassoio. A questo punto possiamo decorare con altri pezzettini di frutta, anche granella di mandorle o pistacchio o dei confettini colorati. Poi taglieremo le fette triangolari come se il cilindro ottenuto fosse una torta.

Per quanto riguarda le banane, tagliamole a rondelle e immergiamole in acqua ghiacciata. Sciogliamo del cioccolato e poi infilziamo le fettine di banana sgocciolate con uno stecchino. A questo punto infiliamole nel cioccolato fuso e disponiamole su un piatto, magari decorando con biscotti sbriciolati o confettini.

Con una piccola anguria possiamo servire una macedonia ubriaca. Tagliamola a metà e svuotiamola. Frulliamo velocemente la polpa oppure tagliamola a cubetti. Ora prepariamo una macedonia unendoli alla frutta che abbiamo a disposizione, come pesche, mele, ananas. Versiamo tutto nella metà di anguria svuotata e versiamo un po’ di acqua, limone e rum.

Idee per servire la frutta estiva a tavola e come non farla annerire

Quando si prepara una crostata, una macedonia o un frullato, si può assistere a un processo, l’ossidazione. In questo caso la frutta che stiamo tagliando comincia a scurirsi. Questo fenomeno sarebbe causato dal contatto con l’aria con delle sostanze contenute in quei frutti.

Per rallentare o impedire l’annerimento, dovremmo proteggerli in alcuni modi. Il primo consiste nell’uso del succo di limone. Come alternativa potremmo utilizzare del succo di arancia. Si potrebbe sfruttare anche l’azione del freddo. Durante la preparazione possiamo mettere fette di mele o banane in acqua ghiacciata. Se vogliamo decorare una crostata o una torta, subito dopo aver disposto le fettine dei nostri frutti preferiti dovremmo coprirle con della gelatina alimentare. In questo modo isoleremo il dolce dall’aria, evitando l’annerimento della frutta.

Portare a tavola questo cibo rinfrescante, con cui eseguire anche tante ricette, sarà più invitante grazie a queste dritte.

Lettura consigliata

Come tagliare e servire l’anguria in modo creativo e originale anche con lo stecco e cosa fare con i semi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te