I Titoli di Stato italiani sono da comprare, meglio se BTP. Parola di analista

Per i titoli di Stato italiani è strong buy. Per molti analisti di società finanziarie di primo piano le nostre obbligazioni statali sono tornate interessanti e quindi da comprare. Anche se lo spread tra BTP e Bund rimane sopra i 200 punti. Ma forse è proprio per questo che gli analisti sostengono adesso che i titoli di Stato italiani sono da comprare, meglio se BTP.

Debito italiano ben protetto da UE e BCE

Lo spread tra BTP e Bund rimane sopra i 200 punti, livello che divide le acque calme dal mare agitato. Tuttavia il mercato ha compreso che la BCE non lascerà spazio ad alcun ulteriore rialzo. In questo contesto il rendimento del BTP a 10 anni è salito all’1,9% annuo, che in tempi di interessi a zero non è male. Soprattutto perché con l’ombrello della BCE i rischi nell’acquistare questo titolo sono veramente limitati.

Non è un nostro parere ma di una analisi del colosso bancario Credite Suisse. In un report gli analisti della banca elvetica sostengono che i BTP sono ben protetti dalla Banca Centrale Europea. BCE o UE difficilmente rinunceranno ad aiutare l’Italia e a sostenerne il debito. Ne va a rischio l’intera Unione Monetaria Europea. Ecco perché i titoli di Stato italiani sono da comprare, meglio se BTP. Secondo l’opinione degli analisti.

I Titoli di Stato italiani sono da comprare, meglio se BTP. Parola di analista

Ma a favore dei titoli di Stato italiani non si sono pronunciati solo gli analisti di Credite Suisse. Anche per Black Rock è arrivato il momento di tornare a comprare BTP. Questi, sempre secondo gli analisti della casa di investimento USA, sarebbero da preferire ai tedeschi Bund.

Dello stesso parere sono gli analisti di Goldman Sachs. Il colosso bancario Usa, in un report consiglia ai suoi clienti di investire sui Buoni del Tesoro Poliennale. Nella analisi spiega come la BCE sia un paracadute importantissimo per i titoli di debito nostrani. E quindi questi rappresentano una opportunità di acquisto molto interessante.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te