I semplici trucchi per scoprire se i propri dati sono stati rubati online

Oggi, in quest’articolo, vedremo quali sono i semplici trucchi per scoprire se i propri dati sono stati rubati online. Le aziende, infatti, spesso sono poco trasparenti. Alcune di queste subiscono attacchi da parte di hacker senza rendere nota la cosa ai propri utenti, se non dopo lungo tempo.

Chi scopre che i siti a cui è iscritto hanno subito violazioni della privacy spesso si preoccupa. Sembra, infatti, non esserci modo per scoprire se le proprie informazioni siano tra quelle a cui hanno avuto accesso gli hacker. Per fortuna sono disponibili alcuni strumenti per venirlo a sapere. Scopriamo, dunque, con pochi semplici trucchi se i propri dati siano stati rubati online.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Attenzione ai movimenti sospetti

La prima cosa da fare è quella di tenere gli occhi aperti e notare movimenti sospetti. Ciò vale soprattutto se si teme che la violazione dei dati sia avvenuta su un particolare profilo. Spesso, cioè, gli hacker rubano password e informazioni di accesso degli utenti. Ciò permette loro di accedere agli account e pubblicare contenuti, o anche fare acquisti, a nome del proprietario dell’account in questione. È bene, quindi, controllare i movimenti avvenuti sui profili personali.

Sui social bisogna controllare che non siano online contenuti pubblicati da altri. Sugli account legati alle banche è, invece, fondamentale assicurarsi che non manchi del denaro. Il consiglio è quello di scorrere indietro nel tempo, lungo la storia del proprio profilo, e controllare se sono avvenuti movimenti sospetti anche di vecchia data.

Le risorse disponibili online

Tuttavia, in alcuni casi, non è per niente facile individuare quale account sia stato oggetto di violazione. Si sa, magari, solo che c’è qualcuno in rete che utilizza dati che dovrebbero essere privati. In altri casi si è semplicemente curiosi di scoprire se qualche account ha subito violazioni. Per questi casi esistono alcuni siti dedicati disponibili online. Queste piattaforme sono molto facili da utilizzare. In sostanza basta semplicemente inserire l’indirizzo e-mail utilizzato per iscriversi ai diversi siti web.

La piattaforma procederà ad una ricerca che individuerà, appunto, gli account che, registrati con quella e-mail, hanno subito violazioni. Non solo. Spesso in questo modo è possibile sapere anche quali informazioni siano state carpite. Tra le più soggette a furto spiccano gli indirizzi personali, password, informazioni bancarie e contatti e-mail.

Consigliati per te