I segreti per mantenere a lungo la tintarella dorata al rientro in città 

L’abbronzatura, fino a qualche secolo fa, non era una caratteristica molto apprezzata. Aristocratici e nobili associavano la pelle abbronzata alla povertà. Infatti, chi lavorava i campi era costretto a passare molte ore sotto il sole diretto, causando un inevitabile scurimento della pelle. Invece, le persone di ceto alto, erano protette dai raggi solari, all’interno dei loro palazzi sfarzosi. Quindi, era comune usare ombrellini, guanti e grandi cappelli per evitare la pelle scura.

Solo nei primi anni del 1900, quando si scoprirono i benefici della fototerapia e cominciò la rivoluzione industriale, le cose cambiarono. Coloro che lavoravano i campi trovavano occupazione in fabbrica, esponendo di meno la pelle al sole, mentre i più ricchi cominciarono a viaggiare più spesso.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Adesso, avere una tintarella scura e luminosa nei mesi estivi è un desiderio per molti. L’aspetto fondamentale, prima di ogni cosa, è proteggersi dai raggi UV con creme solari adatte alla propria pelle ed evitare l’esposizione nelle ore più calde. Ma dopo tutti gli sforzi e le attenzioni, sarebbe un sogno mantenere l’abbronzatura per mesi, anche in autunno.

I segreti per mantenere a lungo la tintarella dorata al rientro in città

Se abbiamo preso le giuste precauzioni, la nostra tintarella sarà perfetta per coprire imperfezioni e donare al viso luce e colore. Di certo non sarà una doccia a cancellare i toni scuri della pelle. Ma se mettiamo in pratica qualche accorgimento, prolungheremo gli effetti dell’estate su tutto il corpo. Se possiamo, evitiamo docce troppo calde, meglio usare acqua fresca o tiepida, per rispettare la cute. Evitiamo detergenti e saponi aggressivi, con sostanze chimiche e sgrassanti. Per mantenere il colore usiamo prodotti più nutrienti, a base di oli naturali.

Altro passaggio importante è effettuare scrub e peeling una volta alla settimana. È uno sbaglio pensare di eliminare l’abbronzatura esfoliando, anzi queste pratiche eliminano il grigio e l’opaco in superficie, donando brillantezza. Usiamo anche spazzole a setole morbide, per favorire la rigenerazione dell’epidermide.

La giusta idratazione è tra i segreti per mantenere a lungo la tintarella dorata al rientro in città. È fondamentale idratare molto la pelle, mattina e sera, anche con un doposole, che sembrerebbe essere più lenitivo e nutriente. Evitiamo le creme profumate. Puliamo sempre accuratamente il viso da tracce di trucco, ma anche dallo sporco generico.

Usare i prodotti adatti

Quando dobbiamo asciugare viso e corpo, utilizziamo asciugamani e accappatoi in cotone puro, senza strofinare troppo. È poco consigliabile usare prodotti che contengono alcol, preferire creme e profumi a base di oli essenziali. Poi il trucco giusto ed eventuali autoabbronzanti possono avere un ruolo importante per far risaltare e intensificare la luminosità e la tintarella.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te