I segreti per apparecchiare la tavola secondo il galateo

Secondo il galateo, ci sono dei piccoli segreti per apparecchiare la tavola in occasioni formali che potranno stupire i commensali.

Basilari sono i colori e l’accostamento tra tovaglia e tovaglioli, che dovranno essere perfettamente stirati e abbinati. Sono preferibili i colori pastello sulla stessa tinta, a contrasto oppure due gradazioni di colore da accostare come un tramonto (rosso, arancio adatto ai periodi natalizi) o anche come un campo di grano (giallo e verde). Inutile dire che un classico resterà il neutro colore bianco perfetto per ogni occasione. I tovaglioli andranno posizionati sempre a destra o sul piatto.

Le posate saranno l’elemento principale che verrà a contatto direttamente con il commensale. Il servizio d’argento può essere perfetto, ma anche un’ottima linea di design o un classico con i ghirigori in stile barocco potrebbe essere ottimale. Ogni posata avrà il suo compito ed è importante sapere che sono tutte indispensabili e devono essere posizionate come i piatti a scalare. Quella posizionata esternamente, sarà la prima che dovrà essere utilizzata. Ad esempio se l’antipasto è a base di mare, bisognerà posizionare una forchetta nella prima posizione a sinistra. Inoltre se il menù comprende una zuppa, bisognerà aggiungere un cucchiaio da minestra e se c’è il dolce altrettanto e così via. Importante sapere che non dovranno mai essere posizionate delle posate che non serviranno durante il pasto.

I segreti per apparecchiare la tavola secondo il galateo

Passiamo ai piatti e bicchieri

I piatti sono per eccellenza bianchi e sono adagiati con la “scaletta al contrario” quindi non in ordine di portata ma all’inverso.  Bisogna iniziare con il sottopiatto e così via, un piatto piano grande e uno piccolo risposto sopra per l’antipasto. Una volta finito l’antipasto verrà rimosso per aggiungere il piatto da zuppa, se previsto nel menù. In alternativa verrà sostituito il piatto grande piano con uno di pari dimensioni per servire la pasta asciutta.

Il piattino del pane è destinato ad ogni commensale. Bisogna sistemarlo in alto a sinistra con qualche fettina di pane, meglio se di vari grani oppure anche dei piccoli panini.

Per ultimo, i bicchieri a forma di calice, dovranno essere in linea con il design stabilito in precedenza. Moderni di design, classici o barocchi devono essere posizionati da sinistra verso destra, accanto alle posate del dolce. Dal bicchiere per l’acqua, il flûte qualora fosse previsto champagne, il calice per il vino rosso, il calice per il vino bianco e come ultimo il calice per il vino da dolce da servire durante il dessert.

Un tocco romantico e originale che potrà essere il giusto segreto per conquistare gli ospiti, sarà posizionare dei centrotavola. Ad esempio i fiori sono sempre indicati, le candele e i candelabri, sono consigliati esclusivamente per la cena o occasioni romantiche. Importante non invadere eccessivamente la tavola per non creare disordine.

Approfondimento

I 9 cibi portafortuna che dovremmo mangiare a capodanno

Consigliati per te