I segreti e i trucchi in cucina per pulire e conservare le noci tutto l’anno 

Le noci appena raccolte, oppure acquistate, si possono conservare e durare anche per molto tempo. Ecco, allora, in merito, i segreti e i trucchi in cucina per pulire e conservare le noci tutto l’anno.

La prima cosa da fare che è quella di evitare sempre il contatto con l’acqua in quanto, altrimenti, aumenterà a dismisura il rischio di formazione di muffe.

Ecco quali sono i segreti e i trucchi in cucina per pulire e conservare le noci tutto l’anno

Raccolte o acquistate, le noci possono contenere dei residui di terriccio, o comunque polveri, che si possono eliminare scuotendole. Inoltre, se le noci hanno ancora il mallo di color verde questo deve essere rimosso dopo poco tempo. E ciò al fine di evitare la formazione di muffe.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Nel dettaglio, l’essiccazione delle noci è il metodo migliore per conservarle tutto l’anno assicurandosi sempre di non fare entrare mai l’aria. La conservazione, quindi, deve essere sottovuoto. O, comunque, se si decide di metterle in frigo, devono essere riposte all’interno di contenitori a chiusura ermetica.

Il metodo migliore di essiccazione

Il metodo di essiccazione migliore delle noci è quello metterle sparse al sole, per 2-3 giorni, su teli traspiranti. Ma facendo attenzione a ritirarle di sera procedendo ad una scrupolosa selezione. In particolare, il processo di selezione prevede lo scarto di tutte quelle noci che durante l’essiccazione presentano degli annerimenti sul guscio, o dei buchi. E anche di quelle che prese nelle mani appaiono troppo leggere.

Terminata la fase di essiccazione, le noci si possono mettere all’interno di sacchetti a rete e, quindi, conservare in luoghi bui e, nello stesso tempo, privi di umidità. Se ben essiccate, seguendo questi accorgimenti, le noci possono restare integre anche fino a dodici mesi.

L’alternativa all’essiccazione

Per le noci appena raccolte, o comunque per quelle acquistate ma ancora troppo fresche, la soluzione alternativa all’essiccazione è quella del congelamento. Lo scopo è quello di prevenire la proliferazione di insetti e larve in presenza di uova schiuse. Se si opta per questa seconda opzione, anziché per l’essicazione, le noci devono essere lasciare nel freezer per due giorni, all’interno di contenitori in plastica sempre a chiusura ermetica.

Consigliati per te