I risultati delle reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede

L’Associazione delle banche e delle imprese di investimento ha calcolato i risultati delle reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede. La cifra è di 3,9 miliardi di euro, volumi con una crescita del 28,7% rispetto allo scorso anno. Per il mese di luglio, oggetto della indagine, la crescita è dell’8,8% rispetto al mese di giugno.

Gli investimenti più in voga restano i prodotti del risparmio gestito. Questa forma di investimento copre il 71% delle risorse complessive, equivalente a 2,8 miliardi. Da un anno all’altro la percentuale segna quasi il 50% in più. La componente amministrata del portafoglio segna 1,1, miliardi.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Risparmio gestito

Focalizziamo l’attenzione sul risparmio gestito. La distribuzione diretta di quote di fondi comuni di investimento ha generato 1,2 miliardi di euro. Numeri mostruosi su base annuale del 71,5% ma in calo del 19,6% rispetto al mese precedente. Le gestioni collettive aperte di diritto estero hanno raccolto risorse per 837 milioni. I fondi aperti italiani a luglio hanno registrato 258 milioni mentre i fondi chiusi mobiliari 85 milioni.

Fondi aperti

Vediamo cosa è successo nell’ambito dei fondi aperti. Gli investimenti diretti sono stati effettuati su prodotti azionari per un montante di 545 milioni. Il settore assicurativo – previdenziale ha raccolto 1,2 miliardi. Unit linked e polizze vita tradizionali hanno garantito un dato positivo con crescita tendenziale del 27%.

Le gestioni patrimoniali individuali hanno un saldo delle movimentazioni di 387 milioni di euro.

Alla luce di questi dati, il valore per gli Organismi di investimento collettivo del risparmio risulta positivo per 2,3 miliardi di euro. Il contributo mensile riesce a mettere una pezza rispetto ad altri canali distributivi che non hanno avuto performance strabilianti.

L’apporto delle reti di consulenti finanziari sale a 9,6 miliardi di euro.

Risparmio amministrato

Assoreti, infine spiega che sul risparmio amministrato, la raccolta netta sugli strumenti finanziari amministrati è positiva per 592 milioni di euro.

Il collocamento di titoli di Stato ha segnato 471 milioni, i certificati 264 milioni sul mercato primario. Conti correnti e depositi 525 milioni di nuovi flussi di risorse. Sono questi i risultati delle reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede.

Consigliati per te