I rimedi anche naturali per digerire velocemente

Il problema della digestione lenta detta anche dispepsia, spesso è causa di insofferenze (come nausea, e acidità) che rischiano, in alcune persone, di prolungarsi per ore.

Fra i principali sintomi, possiamo ricordare un’eccessiva pesantezza accompagnata da un gonfiore addominale, forte sonnolenza dopo i pasti oltre a crampi, eruttazioni, meteorismo e sapore amaro in bocca.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Il perdurare di questa condizione, rende la digestione un processo lunghissimo e fastidioso e questo è un problema che si aggrava con l’avanzare dell’età. Per questo motivo è importante capire quali sono le possibili cause per poterne ridurne le problematiche e affrontare la situazione.

Fra le principali cause della dispepsia possiamo ritrovare i cambiamenti ormonali o patologie funzionali come ulcera duodenale o gastrite o ancora l’uso eccessivo di alcuni farmaci. Fra tutte, però, la principale causa è sicuramente un errato stile di vita oltre a cattive abitudini alimentari.

Esistono per fortuna, alcuni rimedi anche naturali per digerire velocemente e alcuni accorgimenti utili su come comportarsi in determinate situazioni.

I rimedi: le tisane e masticare bene

Se ad esempio si deve andare a fare sport, un’indicazione utile e importante è quello di mangiare leggero. Questo agevolerà parecchio lo stomaco nel processo digestivo e sarebbe utile sempre distanziare i pasti di almeno o 3 o 4 ore.

Altro suggerimento è legato a come si mangia. Solitamente chi soffre di questo disturbo, infatti, lo fa molto rapidamente, pertanto è importante masticare lentamente.

In questo modo il cibo potrà arrivare nello stomaco già pronto per la digestione. Inoltre, è utile camminare almeno mezz’ora al giorno per agevolare il transito intestinale.

Per limitare i fastidi, altri rimedi anche naturali per digerire velocemente possono essere l’uso del classico bicarbonato di sodio. Sicuramente, però, una soluzione naturale è bere un po’ di acqua calda la sera prima di andare a dormire.

La si può accompagnare anche con alcune tisane a base di camomilla, tiglio, calendula, liquirizia, finocchio, zenzero e menta. Ovviamente se il problema persiste sarà necessario consultare il proprio medico curante per approfondire la problematica.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te