I rating degli analisti per capire cosa comprare oggi

Dopo una seduta particolarmente frizzante oggi si guardano i rating degli analisti per capire cosa comprare. Soprattutto dopo quanto visto ieri a Piazza Affari.

Le azioni da comprare a Piazza Affari

Ieri, come accennato, si è visto un +3,54% sul mercato italiano. Un risultato sul quale molti esperti si interrogano. E’ il ritorno all’ottimismo? Ovviamente, come sempre accade, soltanto il tempo potrà confermare questo eventuale nuovo trend. Ma, anche a giudicare da alcuni dati macro e dal comportamento dell’obbligazionario statunitense, si potrebbe iniziare a pensare che il peggio sia alle spalle. La volatilità è sempre in agguato quindi è bene ricordarsi comunque che un cambio di rotta è all’ordine del giorno. Partendo da questo presupposto si può guardare ai rating degli analisti per capire cosa comprare oggi. Ad esempio, già da ieri, da Mediobanca, si valutavano Outperform titoli come Acea (target fissato a 22,50 euro), Enel (8,60 euro), Iren (2,80 euro), Nexi (17 euro), Snam (4,80 euro) e Telecom Italia (0,68 euro).

I rating degli analisti per capire cosa comprare a Wall Street

La dimostrazione della  volatilità in corso si può vedere già a Wall Street in queste prime ore. Infatti quando manca quasi mezz’ora (ora italiana)  alle 9 del mattino tutti quanti gli indici statunitensi, o perlomeno i maggiori, accusano un leggero ribasso, per quanto frazionale. Guardando ai rating degli analisti per capire cosa comprare oggi a Wall Street saltano all’occhio alcuni interessanti titoli. Primo fra tutti Apple Inc. (NASDAQ: AAPL) confermato come overweight da Morgan Stanley con un target alzato. Infatti per la ditta di Cupertino il prezzo obiettivo è stato portato a $ 340 da $ 326. E ancora. Gilead Sciences Inc. è stato promosso ad Outperform dal precedente Market Perform. A deciderlo, gli esperti di SVB Leerink.

Gli eventi più importanti nel calendario economico

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati. Tra i dati macro da segnalare per oggi, da segnalare in arrivo dagli Usa, la produttività e il costo unitario del lavoro del 1° trimestre. Particolarmente importanti, anche i numeri riguardanti i sussidi di disoccupazione.

  

  

   

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te