I quattro metodi fai da te per risparmiare tempo e denaro e riparare la lavastoviglie senza chiamare il tecnico

Tra gli elettrodomestici più usati e amati degli ultimi decenni c’è sicuramente la lavastoviglie. L’eroina dei pranzi di famiglia ha un costo di acquisto piuttosto importante ma anche la manutenzione non è da meno. Come tutti i marchingegni elettronici anche la lavastoviglie può avere dei problemini. Ma conoscendo qualche trucchetto possono essere risolti facilmente e in autonomia.

Ecco allora i quattro metodi fai da te per risparmiare tempo e denaro e riparare la lavastoviglie senza chiamare il tecnico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Perdite di schiuma o acqua dalla lavastoviglie

Dalla lavastoviglie fuoriesce schiuma o acqua. Il responsabile di questo problema potrebbe essere il galleggiante. Se quest’ultimo non funziona o si è bloccato la macchina continua a caricare acqua fin quando non fuoriesce. Per risolvere questo problema in autonomia si può cercare di sbloccare il galleggiante alzandolo e abbassandolo alcune volte e assicurandosi che non ci siano impedimenti al suo movimento.

In altri casi le perdite di acqua dallo sportello possono essere causate dalla guarnizione. La prima cosa da verificare è che la lavastoviglie sia stata caricata bene. In alcuni casi l’errato posizionamento di una pentola può far in modo che lo sportello non sia perfettamente sigillato causando la perdita. Se il carico è posizionato alla perfezione il responsabile della perdita sarà la guarnizione. La prima cosa da fare è pulire il pezzo eliminando eventuali residui di cibo o calcare che potrebbero comprometterne il funzionamento. Se il problema ancora non sarà risolto si dovrà cambiare il pezzo che comunque ha un costo molto contenuto ed è di facile montaggio.

La lavastoviglie scarica lentamente

Altro problema molto comune della lavastoviglie è lo scarico lento. Il primo passaggio da fare in questo caso è verificare che il lavandino non abbia lo stesso problema. Lavastoviglie e lavandino, infatti, condividono lo stesso sistema di scarico. Se il lavandino risulta libero si dovrà analizzare il tubo della lavastoviglie verificando innanzitutto che non sia stato piegato accidentalmente. Altra verifica da fare è controllare che non sia intasato.  Il tubo dovrà essere smontato e soffiandoci dentro o facendoci scorrere dell’acqua di potrà stappare facilmente e risolvere il problema.

I piatti non si lavano bene

A volte scaricando la lavastoviglie i piatti non sono perfettamente puliti. La causa potrebbe risiedere nei bracci di spruzzo intasati dal calcare. Per risolvere questo problema si dovranno smontare questi bracci per poi immergerli con l’aceto. Questo prodigioso prodotto naturale scrosterà i forellini di uscita dell’acqua e tutto sarà risolto.

Ecco allora i quattro metodi fai da te per risparmiare tempo e denaro e riparare la lavastoviglie senza chiamare il tecnico.

Consigliati per te