I pezzi evergreen da comprare ai saldi per sembrare più magra

I saldi sono un’occasione importante per andare a procurarsi alcuni pezzi base del guardaroba che dobbiamo tirare fuori dopo le feste di fine anno. Quando, nonostante i buoni propositi, abbiamo preso qualche chilo e ci siamo messi a dieta stretta.

Durante queste grandi svendite, negozi e grandi magazzini tirano fuori non soltanto i pezzi invenduti delle ultime collezioni. Ma anche alcune vecchie rimanenze, anche di anni, che incredibilmente sono ancora in giro. Questa consuetudine ci permette, talvolta, di procurarci a prezzo irrisorio proprio quei pezzi base introvabili e preziosissimi, che servono nei giorni “fat”. Ecco quali sono i pezzi evergreen da comprare ai saldi per sembrare più magra da qui alla primavera.

Il tubino “trompe l’oeil”

Il tubino “trompe l’oeil”, è quello che inganna l’occhio di chi ci sta di fronte e fa sembrare più magre di due taglie tutte le donne che lo indossano. Si tratta di un abitino facilmente reperibile, con maniche corte o senza maniche, che ha il davanti e dietro diviso in tre strisce verticali.

La striscia centrale è larga il doppio di quelle laterali e a colore in contrasto. Il tubino con fascia centrale beige o bianca o rossa, blu, elettrico o grigia, e fasce laterali nere, porta l’occhio dell’osservatore verso questo dettaglio colorato.

Dunque, i fianchi e i giro vita sembrano molto più snelli. Naturalmente, per non ritrovarsi in difficoltà quando ci giriamo di tre quarti o di profilo, è indispensabile indossare una giacca leggera sopra al tubino “trompe l’oeil”.

I pezzi evergreen da comprare ai saldi per sembrare più magra

I pantaloni di velluto elasticizzato dalla gamba larga, e completamente senza chiusure, facili da mettere e togliere come un collant. Sono un must per tutte età e per tutte le stagioni, compresa l’estate se la si passa in montagna.

La gamba larga, anche palazzo, va bene con tutto. Dalla camicia al maglione, con un top di sera oppure con un abitino mini senza maniche. Oltre al nero e al marrone cioccolato, bisogna accaparrarseli nei colori bordeaux, rosso granato, blu profondo, verde scurissimo.

Chi ha le gambe magre può osare anche il bianco vaniglia, il beige e il verde pistacchio. E naturalmente il maculato leopardo e zebra.

La “scarf blouse” leggera o pesante

La camicia foulard monospalla o a tunica è un altro pezzo perfetto per i giorni di sovrappeso. La possiamo trovare praticamente sempre, presso alcuni brand di alta moda. Ma anche alcune catene di abbigliamento low cost tengono sempre qualcuno di questi pezzi, che somigliano a dei sari indiani in versione corta. Se troviamo la “scarf blouse” solo in versione leggera, possiamo portarla sopra a un dolcevita di viscosa (altro pezzo base da acquistare).

Se non la troviamo già pronta, acquistiamo due sciarpe leggere di nostro gradimento, anche con frange in forno. Potremo realizzarla facilmente da soli oppure con l’aiuto della sarta. Naturalmente, quando si porta la “scarf blouse”, non è facile infilarsi in un cappotto.

La soluzione migliore è abbinare questo acquisto ad un altro: quello della cappa di panno o della mantella chiusa nei colori nero, cammello, bordeaux, verde felce e grigio medio. Anche double face. Sono capispalla che si portano tutta la vita e che ci assicurano un elevato grado di comfort.

 

Consigliati per te