blank

I motivi per cui non è una buona idea addestrare il gatto ad usare il WC

Il gatto possiede l’intelligenza, l’abilità e l’equilibrio per poter imparare a fare i bisogni nel water. Per convincerlo serve allenamento e un addestramento specifico, ma è possibile. Qualcuno ha deciso di farlo per eliminare l’incombenza della pulizia della lettiera.

Tuttavia, questo è l’unico lato positivo della faccenda, a fronte di una lunga lista di controindicazioni. Elencheremo i motivi per cui non è una buona idea addestrare il gatto ad usare il WC, mentre è molto più saggio insegnargli l’uso della lettiera.

È davvero igienico?

Spiacenti, la risposta è no. Partiamo con il considerare il rischio di Toxoplasmosi: condividere il WC con il gatto potrebbe decisamente esporre al rischio di contaminazione. Inoltre, questo batterio finendo nello scarico possa diffondersi nelle acque e minacciare la fauna selvatica. La toxoplasmosi spesso non presenta sintomi nel gatto, quindi è difficile essere sicuri al cento per cento che non ci sia.  E non è detto che quando si invitano ospiti a casa questi gradiscano l’idea di accomodarsi dove potrebbero esserci residui di urina e feci feline. Questo è solo il primo dei motivi per cui non è una buona idea addestrare il gatto ad usare il WC.

È contro l’istinto e questo potrebbe ritorcersi contro il padrone

Il gatto ha l’istinto di scavare e nascondere le sue deiezioni. Fa parte di meccanismi importantissimi per la sopravvivenza in natura. Sebbene a casa il micio sia al sicuro dai predatori e abbia accesso facile al cibo, l’istinto animale resta. Dopo aver usato la toilette avrà comunque l’istinto di grattare e scavare, e ci proverà negli immediati dintorni. Questo sforzo inutile potrebbe generare frustrazione e causare molto stress all’animale, portando a cambiamenti nel suo atteggiamento e a malessere. Lo stress porta spesso a fare i bisogni in giro per casa, anche sui letti e divani, o a sfogarsi con la terra dei vasi.

Per non parlare di cosa succede se la natura chiama e il bagno è occupato. E che dire dell’eventualità che abitanti, o ospiti, dimentichino la tavoletta abbassata o la porta del bagno chiusa? Difficilmente il micio attenderà pazientemente di riavere accesso al water. Troverà un altro posto dove farla.

Potrebbe mettere a rischio la salute del gatto

Gli animali domestici sono parte della famiglia e comunicano in molti modi, ma non parlano. Spesso per renderci conto del loro stato di salute dobbiamo osservarne il comportamento, il pelo, e anche gli escrementi.
Un aumento della minzione, un cambiamento del volume, della consistenza e del colore di feci e urine possono portare alla diagnosi di un disturbo. Sono segnali che permettono di agire in tempo per rivolgersi al veterinario e curare i nostri amici.
Malattie molto diffuse tra i felini lasciano tracce del genere. Tra queste l’insufficienza renale, problemi alla tiroide, diabete, cistiti e altre infezioni, disidratazione. Se tutto sparisce nel water, potremmo non accorgerci di nulla fino al progredire della malattia.

Un altro rischio per la salute è dovuto al salto sull’asse. Intanto se ci si dimentica di riabbassarla il micio potrebbe scivolare sulla ceramica e cadere. Se per qualsiasi motivo il gatto avesse problemi dovuti all’età, all’artrite o ad altri disturbi dolorosi, potrebbe farsi molto male.

Ecco tutti i motivi per cui non è una buona idea addestrare il gatto ad usare il WC

Non importa quanto sia divertente e acchiappa-like.

È vero, i gattini che usano diligentemente la toilette creano un siparietto carino. Li abbiamo visti in film divertenti e sketch da spanciarsi dalle risate. Video e le immagini di simili situazioni intrattengono la gente sul web, assicurando a chi li pubblica una valanga di like. Ma non sarebbe il primo caso di intrattenimento per umani in cui gli animali non si divertono.

Consigliati per te