blank

I metodi geniali per proteggere i propri dati navigando su internet

Spesso capita di ricevere pubblicità e consigli per gli acquisti legati a ciò che si è in precedenza cercato sul web.

Per evitare queste fastidiose intromissioni bisognerebbe imparare a prestare maggiore attenzione alla tutela della propria privacy.

Innanzitutto è bene sapere che anche navigando normalmente sul web i siti visitati raccoglieranno moltissime informazioni sulle abitudini del singolo.

I dati, ovviamente, sono anonimi nel senso che non sarà possibile sapere che il sig. Tizio ha cercato la determinata cosa. Per la continua proposizione di pubblicità, però, sarà sufficiente sapere che in una certa area geografica, all’ora X è stata cercata la cosa Y.

I metodi geniali per proteggere i propri dati navigando su internet

Per continuare a navigare in tranquillità si dovrà cominciare a farlo utilizzando browser sicuri che impediranno la raccolta di dati di navigazione.

Purtroppo i browser tradizionali tenderanno a raccogliere molti dati. All’inizio questo era per permettere una navigazione più rapida. Oggi, le aziende hanno cominciato ad utilizzare cookie e cache per trarne un vantaggio economico.

I browser considerati sicuri, invece, oltre a non raccogliere i dati personali bloccano qualsiasi tentativo di raccolta.

Il problema di questi browser è che a volte sono un po’ macchinosi da utilizzare per un principiante.

Tor Browser

Tor è il browser che offre il miglior rapporto tra tutela della privacy e difficoltà di utilizzo.

I dati memorizzati utilizzando questo browser verranno distrutti alla fine di ogni sessione. Tor Browser impedirà anche l’esecuzione di script come quelli che utilizzano Java Script.

La connessione avverrà attraverso la rete Tor. Tuttavia si tratta di un browser un po’ difficile da utilizzare e lo sfruttamento della rete Tor lo renderà lento nel caricare le informazioni.

Si scarica alla pagina del sito di riferimento.

Brave

Con questo browser si potrà dire addio alle pubblicità, ai sistemi di tracciamento e ai sistemi che permettono di identificare dispositivo e sistema operativo.

È sufficiente collegarsi al sito di Brave per scaricare la versione più aggiornata di questo browser.

Invece della classica pubblicità ci saranno dei ban denominati “Brave Ads”. Pubblicità non invasive dei siti che aderiscono al progetto.

Chromium

Da ultimo non si può non citare Chromium. Si tratta del progetto sviluppato da un gruppo di esperti che sta alla base del più famoso Google Chrome.

È un browser molto leggero che non raccoglie né condivide dati all’esterno.

Non necessita di installazione ma il suo utilizzo può essere abbastanza macchinoso.

Ecco alcuni metodi geniali per proteggere i propri dati navigando su internet.

Per liberarsi dai messaggi di spam nella posta elettronica si consiglia di leggere questo articolo.

Consigliati per te