I mercati del Vecchio Continente sembrano ancora alla ricerca di sicurezza

I listini hanno aperto la settimana con un tono di generale debolezza anche se non sembrano decisi a virare al ribasso. Una dimostrazione del fatto che, sebbene non in calo, sembrino risentire di una certa fragilità. La stessa che li ha condannati ad una prevedibile volatilità dettata anche dalle Banche centrali. Infatti il ritorno delle istituzioni finanziarie di quasi tutto il Mondo ad una politica di rialzi sui tassi di interesse ha portato con sè anche una certa ansia. E non solo per gli operatori. Infatti il Governatore della stessa Banca centrale USA, Jerome Powell, ha recentemente confermato che la lotta all’inflazione non sarà una battaglia semplice e tantomeno indolore.

I mercati del Vecchio Continente sembrano ancora alla ricerca di sicurezza

Powell è stato confermato alla guida della Federal Reserve da un Congresso riunitosi la settimana scorsa in seduta plenaria. Un voto, quello dei rappresentanti politici, che nasce dalla necessità di trovare una strategia di lungo periodo per riuscire a combattere l’inflazione. Un nemico che, dopo decenni, ha rialzato la testa tornando a ruggire come non faceva da oltre 40 anni. Infatti i risultati che sono stati recentemente pubblicato negli Stati Uniti sottolineano un indice dei prezzi al consumo in costante aumento. Anche per questo, quindi, il governatore della FED è riuscito ad incassare la fiducia da parte del Congresso statunitense. Ad ogni modo, se da un lato i mercati del Vecchio Continente sembrano essere ancora deboli ma pur sempre in positivo, quelli statunitensi, invece, virano con maggior timore verso il territorio negativo.

Pur partendo dalla consapevolezza di mercati in preda alla volatilità, tra gli analisti permangono alcune certezze. Non più tardi di venerdì, infatti Jefferies  confermava il rating Buy su Boeing Co.(225 dollari di price target). Sempre gli stessi esperti confermavano anche il Buy su IBM International Business Machines Corp. con un target a 165 dollari. Gilead Sciences Inc. contemporaneamente, ha incassato la conferma del rating Neutral da parte di Baird (63 dollari di target price). Guardando al mercato italiano, invece, risalta il Buy di Kepler Cheuvreux su Nexi (con target a 17 euro, in calo sui precedenti 18) e su Prysmian (36 euro di target).

Approfondimento
Il punto sui mercati

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te