I mercati azionari volano nel giorno del setup e decidono di andare al rialzo forse fino a metà febbraio. I titoli su cui puntare

Da inizio anno, sulle nostre pagine abbiamo indicato come fosse importante la data del 6 gennaio e il perchè questa ciclicamente fungesse da spartiacque. Oggi l’esplosione di momentum anche se con volumi inferiori alla media giornaliera. Il fatto che i volumi siano bassi non è però un indicatore contrarian. I volumi sono inferiori alla media e basta. Quello che conta sono i prezzi che nella giornata odierna hanno “chiarito le loro intenzioni”. Oggi dovrebbe essere iniziata una fase direzionale del 7/10% e questa potrebbe accompagnarci fino a metà febbraio. Di fatto, stiamo già evidenziando quindi che il nostro frattale annuale possa iniziare l’anno con un’automodifica dello scenario da ribasso a rialzo, fino a prova contraria.

I mercati azionari volano nel giorno del setup e decidono di andare al rialzo forse fino a metà febbraio?

Alla ore 16:54 del 6  gennaio  leggiamo  i seguenti prezzi:

Dax Future

13.895

Eurostoxx Future 

3.606

Ftse Mib Future

22.665

S&P 500 

3.759

Cosa monitorare quindi da domani in poi? Quale operazione di trading effettuare in ottica multidays?

Automodifica in corso per il nostro frattale fino a metà febbraio?

In rosso la nostra previsione annuale su scala settimanale per il 2021.

blank

La strada scelta dei mercati sembra a questo punto al rialzo fino alla settimana numero 6 dell’anno in corso.

I mercati azionari volano nel giorno del setup e decidono di andare al rialzo forse fino a metà febbraio

Di seguito la mappa dei prezzi per regolarsi  domani e capire i pericoli e le opportunità che potrebbero profilarsi:

Dax Future

Tendenza rialzista. Nuovi ribassi  solo con la chiusura giornaliera del 7 gennaio inferiore a  13.551.

Eurostoxx Future

Tendenza rialzista. Nuovi ribassi  solo con la chiusura giornaliera del 7 gennaio inferiore a  3.507.

Ftse Mib Future

Tendenza rialzista. Nuovi ribassi  solo con la chiusura giornaliera del 7 gennaio  inferiore a  22.100.

S&P 500

Tendenza rialzista. Nuovi ribassi  solo con la chiusura giornaliera del 7 gennaio inferiore a  3.661.

Da ora in poi quindi, si potrebbero profilare forti rialzi (anche del 7/10%) nelle prossime 5 settimane. I titoli su cui puntare sono Enel, Eni, Intesa Sanpaolo, Saipem, Tenaris, Unicredit.

Si procederà per step.

Consigliati per te