I livelli chiave di un titolo bancario che potrebbe offrire interessanti prospettive di guadagno

Nell’ultimo anno la performance di Credem ha lasciato abbastanza a desiderare rispetto al suo settore di riferimento. Tuttavia ci sono le condizioni per poter assistere nei prossimi mesi a un suo riscatto. Andiamo, quindi, a individuare i livelli chiave di un titolo bancario che potrebbe offrire interessanti prospettive di guadagno.

Secondo gli analisti che coprono il titolo, il consenso medio è accumulare con un prezzo obiettivo che esprime una sottovalutazione del 5%. Un aspetto molto interessante che riguarda Credem è legato alla valutazione basata sui multipli degli utili. In questo caso, infatti,  il titolo emiliano quota a circa la metà rispetto alla media del settore. Ci sarebbe, quindi, ampio margine per un importante rialzo.

Anche il rendimento del dividendo di Credem, circa il 4%, rappresenta un altro buon motivo per investire sul titolo.

Dal punto di vista grafico il titolo è impostato al rialzo sia sul time frame settimanale che su quello mensile. Al momento non ci sono grossi ostacoli lungo il percorso che porta al I obiettivo di prezzo in area 5,79 euro (time frame settimanale). Una chiusura di settimana superiore a questo livello aprirebbe le porte a un ulteriore allungo rialzista verso area 7,47 euro (II obiettivo di prezzo). La massima estensione rialzista, poi, si trova in area 9,18 euro per un potenziale guadagno di circa l’80%.

Solo una chiusura settimanale inferiore a 4,755 metterebbe in crisi lo scenario rialzista.

I livelli chiave di un titolo bancario che potrebbe offrire interessanti prospettive di guadagno: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Credem (MIL:CE) ha chiuso la seduta del 11 maggio in ribasso dello 0,91% rispetto alla seduta precedente a quota 5,45 euro.

Time frame settimanale

credem

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

credem

 

Approfondimento

Inizia una correzione o da domani sui mercati azionari tornerà il segno verde?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te