I giovani che vogliono viaggiare dovrebbero conoscere questo stimolante lavoro con guadagni anche superiori a 1000 euro

Molto spesso non si conoscono tutte le possibilità che si possono avere. Molti ad esempio non sanno di avere i requisiti per lavorare a scuola. Capita che ci si accontenti di alcuni lavori senza sapere che potrebbero esserci esperienze più interessanti e costruttive. Esperienze che permettono di visitare posti nuovi e confrontarsi con altre culture, e per di più anche ben retribuite, insomma un lavoro da sogno.

I giovani che vogliono viaggiare dovrebbero conoscere questo stimolante lavoro con guadagni anche superiori a 1000 euro

Ogni anno il Miur apre un bando che permette di candidarsi come assistenti di italiano in alcune scuole europee. L’assistente d’italiano affianca il docente nell’insegnamento della lingua e cultura italiana, facilitando l’apprendimento del parlato e la sua comprensione.

Per poter aderire al bando è necessario:

  • essere cittadini italiani;
  • non avere compiuto ancora 30 anni;
  • non aver già ricoperto la mansione di assistente d’italiano;
  • idoneità fisica;
  • non aver riportato condanne penali;
  • aver sostenuto almeno due esami di lingua, linguistica o letteratura italiana e almeno altri due nelle medesime materie concernenti però il Paese per il quale ci si candida;
  • aver conseguito una laurea specialistica o magistrale tra quelle ammesse in un’Università riconosciuta.

Sugli ultimi due punti bisognerà assicurarsi di essere in possesso di esami e titoli validi, consultabili al momento dell’uscita del bando. Le lauree richieste solitamente sono molto varie, anche se prevalentemente umanistiche. Nello scorso bando si andava da quelle linguistiche, storiche e filologiche ad alcuni rami di architettura e di scienze politiche.

A determinare il punteggio contribuiscono i voti della laurea triennale, della magistrale e la media degli esami richiesti. Sì considerano inoltre anche le certificazioni di Italiano come lingua 2 o di glottodidattica, e quelle attestanti un livello almeno B2 della lingua del Paese ospitante.

Paesi e guadagni

L’impegno richiesto agli assistenti di italiano è di circa 12 ore settimanali e dovrebbe durare circa 8 mesi. I Paesi nei quali è possibile lavorare come assistente di italiano attualmente sono: Austria, Belgio, Germania, Francia, Irlanda, Regno Unito e Spagna.

È il candidato a decidere il Paese in cui candidarsi. In base a questa scelta varia lo stipendio che si percepirà.

Per orientarsi si può far riferimento all’ultimo bando dove la nazione con il guadagno maggiore era l’Austria con 1.580 euro mensili. Seguiva il Regno Unito con i suoi compensi differenziati a seconda delle zone ma che si attestavano comunque sui 1.000 euro e rotti. A seguire poi i 1.002,30 euro del Belgio, 974,29 euro in Francia e i 918 euro dell’Irlanda. Agli ultimi posti Germania e Spagna con rispettivamente 850 euro e 700 euro.

I giovani che vogliono viaggiare dovrebbero conoscere questo stimolante lavoro con questi guadagni anche superiori a 1000 euro così potranno tenersi pronti per il prossimo bando.

Consigliati per te