I figli maggiorenni non conviventi continuano a far parte del nucleo familiare dei genitori?

Lo Stato Italiano garantisce alle persone e alle famiglie con redditi bassi molte agevolazioni e prestazioni assistenziali. Offre, dunque, ai cittadini in difficoltà, diverse opportunità per migliorare il loro budget economico.

Tuttavia, per beneficiare delle agevolazioni anche fiscali messe in campo dallo Stato, quest’ultimo vuole essere certo che sussistano i presupposti per erogarle. Pertanto, per poter accedere alle agevolazioni, i cittadini devono compilare, nella maggior parte dei casi, una Dichiarazione Sostitutiva Unica la c.d. DSU.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

I dati riportati nella DSU

Con la DSU si ottiene la certificazione ISEE dalla quale lo Stato misura il reddito della famiglia. In particolare, nella DSU sono ricompresi non solo i dati anagrafici ma anche il reddito, il patrimonio, i risparmi ed altre voci, di ciascun membro del nucleo familiare.

Ovviamente, più basso è il livello dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente e maggiori possibilità ha il cittadino di ottenere le agevolazioni previste dalla legge. Per questo, è importante che il cittadino conosca le regole per non sbagliare e per avere diritto a ciò che gli spetta.

Tutto ciò che ruota intorno al concetto di nucleo familiare è ancora poco chiaro. Infatti, sono molti i Lettori che hanno scritto alla Redazione di ProiezionidiBorsa per avere chiarimenti al riguardo. In particolare, se i figli maggiorenni non conviventi continuano a far parte del nucleo familiare dei genitori.

I figli maggiorenni non conviventi continuano a far parte del nucleo familiare dei genitori?

Continuano a far parte del nucleo familiare dei genitori, i figli maggiorenni seppur non più conviventi con i genitori stessi quando:

a) sono a carico dei genitori o di uno di loro, ai fini IRPEF;

b) non sono coniugati né hanno figli.

Immaginiamo che Carlo per motivi di studio vada a vivere a Padova mentre i genitori vivono a Napoli. Carlo è fiscalmente ancora a carico dei genitori e, pertanto, sebbene non più con loro convivente, fa parte del nucleo familiare dei genitori. Non farà più parte del nucleo familiare dei genitori, quando anche se a carico IRPEF di altre persone, sarà coniugato o avrà dei figli. In questo caso, farà nucleo a sé.

Approfondimento

Quali redditi e quali beni non è necessario inserire nell’ISEE

 

Consigliati per te