I docenti hanno un’opportunità straordinaria per ottenere un beneficio economico ma entro una data certa

Il Ministero dell’Istruzione ha emanato una nota per ricordare le scadenze della Carta Docente. Tutti gli insegnanti di ruolo sanno bene che entro il 31 agosto l’incentivo deve essere speso altrimenti si perdono i soldi. Quest’anno, però, c’è un’altra scadenza da cerchiare in rosso perciò i docenti hanno un’opportunità straordinaria per ottenere un beneficio economico ma entro una data certa.

Come funziona la Carta del Docente

Prima di scoprire la fatidica data, ogni docente ha la possibilità di consultare il proprio saldo residuo presente sulla Carta del Docente. La validità è di due anni perciò il buono di 500 euro dell’anno scolastico 2020/2021 bisogna spenderlo entro il 31 agosto 2022. Quest’anno invece, ricorre la scadenza del buono 2019/2020 alla data del 31 agosto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Perciò chi non l’ha fatto ancora, sicuramente, sul borsellino elettronico troverà più soldi. Di conseguenza deve affrettarsi eventualmente che non ha speso il buono da 500 euro dello scorso anno altrimenti perde tutto. Il Ministero dell’Istruzione ogni anno stanzia delle apposite somme a totale copertura dell’ammontare.

Cosa comprare con il buono

Fatta questa premessa ora vediamo cosa un docente può comprare con questo buono straordinario. Ogni insegnante con la Carta del Docente ha l’opportunità di generare un buono collegato alla stessa. Di conseguenza una volta fatta questa operazione il docente ha l’opportunità di acquistare hardware per fare Didattica a Distanza.

Dunque chi ha bisogno di webcam, microfoni, hotspot, scanner può approfittare di questa offerta. Ora, però, meglio far capire subito entro quando spendere il buono collegato alla Carta del Docente. Ebbene, il docente ha tempo entro il 30 giugno 2021 per fare acquisti di questi materiali perché successivamente dovrà accontentarsi di pagare solo libri, corsi di perfezionamento, software.

Perché collegarsi alla piattaforma

Il Ministero dell’Istruzione ha offerto un’ulteriore possibilità perciò conviene velocemente consultare il saldo della Carta del Docente. Logicamente per accedere al portale ad hoc, il docente deve possedere lo SPID.

Una volta avvenuto l’accesso bisogna andare sulla sezione Storico portafoglio dove appariranno le somme spese e quelle residue degli ultimi tre anni. Perciò i docenti hanno un’opportunità straordinaria per ottenere un beneficio economico ma entro una data certa. Ne consegue che l’insegnante una volta verificato l’importo in suo possesso deve fare le dovute valutazioni e spendere il buono entro il 30 giugno 2021.

Consigliati per te