I cani sudano ed ecco cosa dobbiamo sapere per proteggerli dal calore

La primavera sta per arrivare. Il sole è già alto e caldo sulle nostre teste. Molti ne approfittano per lunghe passeggiate nella natura che sboccia. E cosa c’è di meglio della compagnia del proprio cane? Anche lui si gode il tepore del sole. Eppure, proprio adesso bisogna iniziare a fare attenzione agli sbalzi termici.

Sì, perché i cani sudano. Ma non come gli uomini, né come i gatti. La loro temperatura corporea si regola in modo molto diverso. Per tale ragione, un padrone accorto deve conoscere alcune regole per preservare la salute del cane. Specialmente dopo una lunga passeggiata o una corsa sotto al sole. I cani sudano ed ecco cosa dobbiamo sapere per proteggerli dal calore.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Pelo e calore

Il manto del cane, di qualsiasi lunghezza sia, è la ragione per cui i cani sudano diversamente da noi. Loro non hanno ghiandole sudoripare distribuite ovunque sul corpo. Se così fosse, il pelo sarebbe sempre bagnato o umido. Quindi, sarebbe molto difficile asciugarsi e regolare la temperatura interna. Questo vale tranne per i cani nudi che hanno ghiandole sull’epidermide.

La natura ha escogitato un altro termoregolatore per i cani. I cani sudano in ben tre parti differenti del loro corpo: le orecchie, le zampe e la lingua. Partendo dalle orecchie e dal muso, i cani sono provvisti di vasi sanguigni. Dilatandosi, questi permettono di liberarsi di una parte di calore. A questo sistema è strettamente connessa la salivazione. La lingua è un altro strumento fondamentale per il cane. Quando il nostro amico ansima, sta innescando una vera è propria modalità di refrigerazione. Ciò dipende dall’unione di vapore acqueo, saliva e respirazione. Ecco che il cane riesce a riequilibrare la temperatura del suo corpo.

Infine le zampe, dotate di cuscinetti che a loro volta sono provvisti di ghiandole sudoripare. Queste permettono al cane di espellere il calore prodotto da una bella corsa. Se si fa attenzione, in alcune occasioni si potranno notare le impronte lasciate dal cane dopo un grande sforzo fisico.

I cani sudano ed ecco cosa dobbiamo sapere per proteggerli dal calore

Il colpo di calore è un grande pericolo. La temperatura corporea massima del cane dovrebbe essere di 39°C. Il colpo di calore si verifica al 42°C. L’unico modo per prevenirlo è l’idratazione costante e cospicua. Quando fa caldo, dopo una corsa, il cane deve avere a disposizione abbondante acqua. Aiuta anche bagnare le zampe e la testa, evitando ore e ore sotto al sole e lunghi tratti d’asfalto.

Ricordarsi anche che, cani di grande taglia hanno maggiori difficoltà ad espellere il calore. Quindi bisogna fare più attenzione, permettergli di riposarsi all’ombra e non lasciarli in macchina. Quest’ultima regola è valida per tutti i nostri amici animali.

Consigliati per te