I bonsai più belli e facili da tenere in casa

L’arte del bonsai è antichissima. Ideata in Cina nel VI secolo e poi perfezionata in Giappone, racchiude in sé non solo un aspetto tecnico ed estetico, ma soprattutto filosofico. Curare un “albero in miniatura” può servire come attività alternativa alla meditazione e alla contemplazione. Non a caso, la pratica nasce nei monasteri buddisti.
Aiuta a ritrovare un equilibrio interiore, che si riversa poi nella pianta. Pur trattandosi di alberi nani, infatti, i bonsai conservano tutta l’energia delle loro controparti a dimensioni naturali.

I bonsai più belli e facili da tenere in casa

Coltivare un bonsai può essere molto difficile. Questo perché alcune varietà sono più fragili di altre e possono seccarsi se curate male. Ma ce ne sono alcuni molto resistenti, a prova anche del “pollice verde” più negato.
Vediamo quali sono i bonsai più belli e facili da tenere in casa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Il ficus ginseng, ad esempio, è un ottimo esemplare con cui iniziare. Si tratta di una pianta molto robusta, sempreverde, che necessita di poche cure ma ben fatte. Un consiglio utile è quello di tenere il terriccio sempre umido, e mai bagnato. Questo per evitare ristagni che potrebbero far marcire le radici. Il composto da preferire è uno particolarmente ricco di nutrienti e molto drenante. Occorre proteggerlo in particolar modo dai colpi di freddo.

Altra pianta molto resistente e adattissima per farne un bonsai è l’ulivo. Con le giuste attenzioni si possono ottenere risultati che durano anche per decine di anni, essendo l’ulivo una pianta molto longeva. Non è molto esigente: basta usare un buon terriccio drenante, mantenerlo sempre umido e tenere l’alberello ben esposto al sole in un punto ventilato.

Meno conosciuto del ficus e dell’ulivo è il bosso, che ha proprio l’aspetto di un mini-albero. Anche qui, il segreto è una buona irrigazione. Il terreno dov’è impiantato dev’essere sempre e regolarmente tenuto umido, mai bagnato, perché queste piante temono il ristagno d’acqua. Molto versatile, predilige il clima mite e ambienti luminosi, ma non ama la luce diretta del sole.

Consigliati per te