I benefici delle castagne. Tutti pronti alla stagione delle caldarroste?

Scopriamo insieme i benefici delle castagne!
L’autunno è inesorabilmente alle porte. Iniziamo allora a prendere in considerazione i benefici delle castagne, un frutto amato ma forse utilizzato meno di quanto merita.
Andiamo allora a vedere quali sono i benefici delle castagne, pronti a farne incetta appena si renderanno disponibili nei nostri mercati.

I benefici delle castagne

I benefici delle castagne si possono riassumere in cinque punti principali:

a) Sono ricche di energia. Nutrizionalmente le castagne sono composte principalmente di carboidrati. Pertanto mangiare castagne ci darà una riserva di energia che sarà sfruttabile durante tutta la giornata, come se avessimo mangiato pane, riso o pasta;

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

b) Sono ricche di ferro. Le castagne sono anche ricche di ferro, utile per contrastare gli effetti negativi dell’anemia per chi ne soffre. Inoltre possono essere anche benefiche per le donne durante il periodo delle mestruazioni.

c) Danno un buon apporto di fibre, aiutando la digestione e prevenendo il fastidio della stitichezza in soggetti che ne sono afflitti.

d) Sono prive di glutine. Anche se ricche di carboidrati le castagne non contengono glutine, un’ottima notizia per chi è intollerante o per i celiaci. Grazie a questa particolarità non dovranno privarsi di questa importante risorsa di carboidrati. O alla soddisfazione di avere a disposizione un alimento simile al pane che non li impatti negativamente.

e) Contengono fosforo, un elemento utile al buon mantenimento del sistema nervoso, un vantaggio per chiunque.

Cottura

Come per tutti gli alimenti anche le castagne presentano diverse opzioni quando si tratta della loro cottura.

La tradizione vuole che le si incida per la lunghezza di circa 2cm, senza tagliare a fondo. Dopodichè le castagne verrebbero saltate nella classica padella bucata su un fuoco vivo fino ad avere delle gustose caldarroste.
Ma le alternative sono diverse. Dopo averle incise, se non avete la classica padella bucata, potete disporre le castagne su una teglia e infornarle a 180° per circa mezz’ora. Avrete così delle caldarroste fatte al forno.
Oppure potreste far bollire le castagne in acqua calda salata. In questo caso, purtroppo le castagne perderanno gran parte del loro valore nutritivo.
Per un’alternativa più moderna passate le vostre castagne in forno a microonde per alcuni minuti, si cuoceranno al vapore dal loro interno, rendendole morbide e mantenendo intatte gran parte dei benefici delle castagne!

Consigliati per te