I 7 errori più comuni e assolutamente da evitare quando ci si allena in palestra

La palestra per molti è una passione. Altri invece la frequentano perché fa bene alla salute e, magari, è stato proprio il medico a consigliarla loro caldamente. Quando si decide di frequentare un centro sportivo, il momento dell’iscrizione è molto delicato. Per questo è importante sapere come scegliere la palestra più adatta a noi per non sprecare soldi ed ottenere risultati straordinari.

C’è chi si allena per perdere peso e chi invece vuole semplicemente ottenere più tonicità. Qualunque sia l’obiettivo personale, è bene evitare errori grossolani che possono compromettere i risultati e vanificare tutti i nostri sforzi.

I 7 errori più comuni e assolutamente da evitare quando ci si allena in palestra

Saltare il riscaldamento

Per evitare traumi muscolari, è bene prepararsi all’allenamento con 10-15 minuti di attività cardio. Non c’è bisogno per forza di correre, va benissimo anche una camminata veloce sul tapis roulant oppure un po’ di cyclette.

Fare di testa propria

Gli istruttori sono presenti in palestra proprio per questo. Dopo aver spiegato loro le proprie esigenze, essi hanno tutte le competenze necessarie per poter redigere una scheda di allenamento personalizzata.

Non cambiare mai carichi ed esercizi

Salvo eccezioni, di solito, la scheda va cambiata ogni mese. Fare sempre gli stessi esercizi, a lungo andare, diventa noioso. Inoltre, se utilizziamo anche gli stessi carichi senza mai aumentarli, il corpo si abitua e di conseguenza non faremo più progressi.

Saltare il defaticamento finale

Esattamente come per il riscaldamento, il corpo ha bisogno del giusto tempo per potersi riequilibrare. Al termine dell’allenamento è, quindi, molto importante eseguire alcuni esercizi di stretching, che l’istruttore avrà sicuramente indicato nella scheda.

Qualche indicazione basilare sull’alimentazione

I 7 errori più comuni e assolutamente da evitare quando ci si allena in palestra comprendono anche come ci si alimenta. Di certo, non spetta a noi, né tantomeno è questa la sede idonea per dare indicazioni specifiche sulla dieta. Senza tralasciare il fatto che ognuno ha esigenze fisiologiche proprie ed eventuali patologie. Pertanto, per approfondire il discorso sotto questo profilo, è bene rivolgersi ad un dietologo o ad un medico esperto in scienze dell’alimentazione.

Noi ci limiteremo soltanto a ricordare di seguito i 3 errori più comuni e molto banali che quasi tutti commettono.

Non bere a sufficienza

Quando si fa attività fisica, il corpo perde molti liquidi. Per questo motivo bisogna bere molto, sia durante l’allenamento che durante il resto della giornata. Soprattutto a fine workout. L’acqua è perfetta, ma possono andar bene anche le bevande energetiche. In questo secondo caso, è bene chiedere il parere di un esperto, anche solo per avere precise indicazioni sulle quantità.

Non mangiare dopo l’allenamento

Anche se il nostro scopo è dimagrire, allenandoci abbiamo esaurito tutte le riserve di energia. Il corpo sente quindi la necessità di “carburante”, fondamentale per la fase di recupero e per la rigenerazione muscolare.

È consigliabile fare almeno un piccolo spuntino entro mezz’ora dal termine dell’allenamento. Ottimo potrebbe essere, ad esempio, un piccolo panino integrale con della bresaola.

Mangiare troppo a fine workout

Se al termine dell’allenamento si ha una “fame da lupi”, vuol dire che non abbiamo mangiato a sufficienza prima di andare in palestra. Questo è bene ricordarlo per le volte successive. Abbuffarsi dopo aver fatto gli esercizi è controproducente.

Approfondimento

Pancia piatta e addominali scolpiti da fare invidia grazie a questi esercizi da fare in 15 minuti comodamente anche a casa

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te