I 3 modi per riconoscere le email contenenti virus: come difendersi?

Capita a volte che si ricevano delle email dal dubbio contenuto e dalla dubbia provenienza. Si rischia di prendere un virus sul PC se si apre il contenuto ricevuto in posta elettronica? Oppure è possibile visualizzare quanto recapitato senza che i nostro computer venga assediato da un attacco virale? La prudenza e la sicurezza sul web devono sempre mantenere alti i livelli di allerta in quanto il pericolo potrebbe celarsi dietro un semplice messaggio di testo.

Quali sono le email sospette

Quali sono i 3 modi per riconoscere le email contenenti virus: come difendersi? Sicuramente, a molti lettori sarà capitato di ricevere delle e-mail poco chiare. In che senso? Sebbene all’apparenza si presentassero come messaggi ufficiali e comunicazioni formali, di fatto lasciavo dei dubbi in merito al contenuto e alla provenienza. Quello è un tipo di e-mail che potrebbe celare un cosiddetto attacco di phishing. Quando si parla di phishing, si fa riferimento ad un attacco da parte degli hacker che tentano di impossessarsi delle informazioni e password degli utenti. Sotto le vesti di quella che appare una comunicazione ufficiale, si nascono, in realtà, esperti truffatori del web che tentano di estorcere dati di accesso alle aree personali di: conti correnti, conti postali e tanto altro.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Le strategie per non rischiare di infettare il computer

A volte, basta la semplice apertura dell’e-mail perché un virus attacchi il nostro sistema operativo.Ecco perché è importante riconoscere da subito questi tipi di attacchi. I 3 modi per riconoscere le email contenenti virus sono:

  • Indirizzo del mittente e destinatari: la prima cosa da fare, prima ancora di aprire il messaggio di posta, è controllare l’indirizzo dal quale proviene. Se dovesse apparire come sospetto, è possibile controllare in rete e fare delle ricerche su di esso. Solo allora, potrete avere una maggiore sicurezza e procedere all’apertura del messaggio o alla sua eliminazione. Anche la lista dei destinatari è un aspetto che va controllato: diffidare dalle lunghe liste è sempre preferibile se non si conosce il mittente né gli altri indirizzi che compaiono nei campi Cc e A;
  • Contenuto e testo: se vi chiedono di reimpostare password o fanno riferimento ad un conto corrente bloccato, allora non fatevi cogliere dal panico. La richiesta di documentazione o di dati segreti, come le password, non viene solitamente fatta da siti a cui si è iscritti. Questi al massimo, potrebbero fornire una comunicazione di servizio, ma non formulare specifiche richieste. Diffidare, in genere, da testi che contengono messaggi eccessivamente promettenti o, al contrario, terrorizzanti, come quelli del blocco del conto corrente;
  • Collegamenti, link e allegati: anche in questo caso, è preferibile evitare di cliccare su link esterni i di scaricare gli allegati presenti in una e-mail sospetta. Questi potrebbero contenere virus pericolosi per il vostro sistema e la vostra privacy.

Attraverso questi piccoli accorgimenti, è possibile evitare di esporre il proprio computer agli hacker e ai virus.

Consigliati per te