I 2 semplici trucchi che nessuno conosce per eliminare definitivamente il gusto amarognolo delle melanzane e non è metterle sotto sale

Le melanzane fanno subito estate. Sono uno degli ortaggi infatti che, insieme a pomodori, zucchine e peperoni viene voglia di comprare quando li vediamo nel banco ortofrutta. Lucide e di un bel viola scuro, subito viene voglia di cucinarle, anche perché si prestano per la preparazione di tantissime ricette. Grigliate, fritte, ripiene… sono sempre un piacere per gli occhi e per il palato. Soprattutto quando diventano la scusa per la preparazione di grandi classici come la parmigiana, la caponata e le cosiddette “’Mbuttunate”.

Ma spesso c’è un problema. Le melanzane possono essere amare. Il classico rimedio della nonna prevede di metterle sotto sale per farle spurgare. Ma questo sistema fa perdere acqua ma non necessariamente l’amaro. Sveliamo dunque i 2 semplici trucchi che nessuno conosce per eliminare definitivamente il gusto amarognolo delle melanzane e non è metterle sotto sale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Perché le melanzane diventano amare

Il motivo è contenuto nel succo della polpa dell’ortaggio stesso. All’interno della melanzana troviamo infatti dei componenti antiossidanti che hanno notevoli proprietà, ma sono al tempo stesso i responsabili di questo sapore amarognolo. Ciò avviene perché, a contatto con l’aria, questi componenti tendono ad ossidarsi. E ciò provoca un processo chimico che, in bocca, avvertiamo poi con la sensazione di amaro. A volte quasi piccante.

I 2 semplici trucchi che nessuno conosce per eliminare definitivamente il gusto amarognolo delle melanzane e non è metterle sotto sale.

Acqua e aceto

Lavare le melanzane, eliminare base e calotta e poi ridurla in fette alte circa 1 centimetro. Sistemarle in una ciotola precedentemente riempita con acqua fredda e 2 cucchiaini di aceto di vino bianco. Lasciarle in ammollo per almeno mezz’ora. Quindi scolare e asciugare bene.

Latte

Tagliare le melanzane a fettine o a tocchetti (in base a come le dovremo cucinare). Riporle in un recipiente bello capiente e versarvi sopra del latte fino a ricoprirle del tutto. Farle marinare per almeno 30 minuti. Questo procedimento addolcirà il sapore e renderà le melanzane anche più cremose.

Farina

Riempire una ciotola bella grande con dell’acqua e un pizzico di sale. Quindi aggiungere della farina. Lasciare a mollo in questo composto le fette (o i tocchetti) di melanzana per una mezz’oretta. Trascorso tale tempo, scolare e sciacquare in acqua fredda.

Per essere sicuri di eliminare completamente il retrogusto amaro, consigliamo infine di eliminare i semini delle melanzane. Basta tagliare la melanzana a metà e rimuovere i semi con un cucchiaio. Più l’ortaggio è maturo e più semini troveremo.

Approfondimento

In tema verdure di stagione, potrebbe interessare anche questo approfondimento.

Consigliati per te