Huawei vende Honor e incassa qualcosa come 15 miliardi di dollari

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

La notizia era nell’aria da qualche tempo. Pur non essendoci ancora conferme ufficiali, come spesso accade in zona Cina, Huawei vende Honor e incassa qualcosa come 15 miliardi di dollari. Secondo i “rumors” di settore, gli acquirenti sarebbero un gruppo di investitori, però legati al governo di Pechino. Obiettivo della joint venture, il lancio della nuova società in borsa entro tre anni. Stando alle cifre attuali, il brand Honor valeva per Huawei il 25% dell’intero mercato. L’ufficialità dovrebbe essere data a livello internazionale il 20 novembre.

I motivi della separazione

Senza ombra di dubbio, a velocizzare e determinare questa separazione, la lunga lotta tra il colosso cinese della telefonia e l’ormai ex Presidente americano Donald Trump. Nonostante il cambio di timone alla guida della Casa Bianca, i vertici di Huawei avevano intavolato la trattativa in tempi non sospetti. Ovviamente da Pechino attendono momenti e gesti più distensivi da parte di nuovo Presidente Joe Biden. Senza attendere però le mosse altrui, adesso Honor si rende indipendente e può evitare i blocchi commerciali e i veti, a partire dalle restrizioni sull’utilizzo di Google. Huawei vende Honor e incassa qualcosa come 15 miliardi di dollari, liberando così sul mercato una parte del suo brand.

Dovresti vendere le tue azioni adesso?
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Huawei, nascita e successo

Per leggere attraverso questa cessione, che sicuramente susciterà scalpore a livello mediatico, bisogna tornare indietro negli anni, ma non tantissimi, e rivedere come nasce la casa cinese. Innanzitutto, è bene dire che l’anno della sua fondazione non è poi così lontano, datato 1987. Attualmente la società presieduta dal magnate Ren Zhengfei occupa quasi 200.000 dipendenti e presenta un utile netto di quasi 9 miliardi di dollari, a fronte di un fatturato di 123.

La parola Huawei

“Make it possible”, “rendilo possibile” è lo slogan di questa azienda, che in pochissimi anni, grazie ai suoi prodotti di elevata qualità a prezzi contenuti, ha saputo conquistarsi un’importante fetta di mercato. Una delle prime cose che vengono all’occhio a tutti i clienti, ma anche ai curiosi, è il significato del suo nome stesso. Contiene un gioco di parole, che praticamente unendo il termine cinese e la pronuncia inglese può significare fiorente o prospero. Ma, addirittura nei caratteri cinesi originali, possiamo leggere la parola “Cina”. Un modo come un altro per ricordare al mondo a potenza del colosso orientale.

Approfondimento

Attenzione al rischio di multe fino a 25.000 euro per questi siti abusivi di calcio

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te