Hai mai provato a lavarti i capelli con la farina di ceci?

Con la farina di ceci si preparano delle leccornie quali la farinata o le panelle, che solo a nominarle fanno venire l’acquolina in bocca.

Ma non tutti sanno che una pastella a base di farina di ceci e acqua può anche detergere pelle e capelli. Ebbene sì, un sostituto 100% naturale dello shampoo, davvero economico, da usare ogni tanto come lavaggio alternativo.

Che effetto ha sui capelli?

Se non hai mai provato a lavarti i capelli con la farina di ceci ti starai probabilmente chiedendo perché mai dovresti farlo.

Finanzia le società che investono nel campo immobiliare. Bridge asset offre rendimenti superiori al 10,50%

Scopri di più

Puoi finanziare partendo da soli 500€!

Ci sono alcuni buoni motivi: è economico, è ecologico, aiuta contro il sebo in eccesso, dona corpo e volume.

Per completezza riportiamo i lati negativi, che possono essere l’odore non gradito e un po’ di difficoltà a districare i capelli. Tuttavia questi aspetti sono facilmente risolvibili, il che rende la farina di ceci un buon metodo alternativo per la cura di cute e capelli.

Come si prepara?

Hai mai provato a lavarti i capelli con la farina di ceci? È piuttosto facile e il risultato ti sorprenderà.

Le ricette si adattano in base alle esigenze personali ed è utile sperimentare un po’ di volte prima di trovare l’equilibrio perfetto.

La ricetta di base prevede solo farina di ceci ed acqua, in quantità variabile in base alla lunghezza e alla foltezza della chioma. Dovendo massaggiare accuratamente la testa, in genere ci vogliono almeno tre cucchiai colmi di farina e acqua quanto basta per creare una pastella morbida. Deve essere abbastanza fluida per spalmarla agevolmente su tutto lo scalpo. Aggiungi l’acqua poco alla volta e mescolando, così eviterai che si formino grumi.

Come si applica?

Per prima cosa si sciacquano i capelli e la cute con acqua tiepida, bagnandoli completamente. L’applicazione uniforme e il massaggio sono fondamentali per una buona riuscita. Massaggia la pastella su tutto lo scalpo, ovviamente senza tirare i capelli o graffiare la pelle, andando a coprire almeno tutte le radici. Dopodiché, aggiungendo poca acqua alla volta con le mani, distribuisci un po’ del composto in tutti i punti, anche sulle lunghezze.

Il massaggio dovrebbe durare cinque minuti o più, per permettere l’azione detergente.
Questo “shampoo” va sciacquato a lungo, preferibilmente nel lavabo, per sfruttare l’immersione dei capelli nell’acqua.

Sciacquando molto accuratamente, finché l’acqua non uscirà limpida, i capelli risulteranno puliti e leggeri. A questo punto è possibile usare il balsamo, oppure concludere con un risciacquo acido.

I risultati e qualche accorgimento in più.

I capelli risulteranno puliti, grazie alle saponine contenute nella farina di ceci, e volumizzati grazie alle proteine vegetali. La cute sarà detersa senza aggressione, per questo è un lavaggio utile da alternare a quelli con tensioattivi schiumogeni. Darà sollievo al cuoio capelluto irritato ma che necessita comunque un lavaggio. Svolge infine un’azione equilibrante sulla produzione di sebo.

Per ovviare alla sensazione di secchezza o rigidità si può usare gel ai semi di lino al posto della semplice acqua, e/ o utilizzare un balsamo idratante dopo il lavaggio.

Per migliorare l’odore, aggiungi un paio di gocce di olio essenziale, oppure sostituisci l’acqua con un infuso profumato. Utilizzare un infuso di rosmarino o altre erbe utili per i capelli renderà il trattamento ancor più benefico!

Approfondimento

Gel ai semi di lino fatto in casa per capelli morbidi e idratati

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Bridge Asset
Bridge Asset
Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.