Gustoso saporito cremoso, insomma davvero sublime questo risotto che stupirà tutti per la sua bontà

Il risotto, già dal nome, lascia immaginare qualcosa di ghiotto, buono e delizioso. Quasi un sostantivo onomatopeico di rotonda bontà e gusto. Un piatto che si prepara in ogni stagione, con abbinamenti sempre diversi. Con cui si può sperimentare, combinare sapori, a volte, perfino eccedere nella fantasia. Il tutto, però, sempre all’insegna del riso. Il cereale più consumato al Mondo. Utilizzato e consumato in qualsiasi cucina del pianeta.

Abbiamo già visto oltre ai funghi e allo zafferano ecco come preparare velocemente un risotto cremoso e golosissimo che sta davvero spopolando ovunque. Oggi proponiamo una ricetta diversa, con un abbinamento davvero particolare. Un frutto tipico dell’autunno, con un formaggio cremoso simbolo della tradizione italiana. Stiamo parlando del cachi e del gorgonzola. Il primo arriva dalla Cina ed è un frutto di un arancio intenso, ricco di acqua e zuccheri. Si può consumare alla fine del pasto o abbinare ad altri cibi. Il secondo, invece, un formaggio nato in Lombardia, ma oggi prodotto in gran parte del Paese. Prende il nome dalla sua città di origine, alle porte di Milano, ed è il secondo latticino DOP al Mondo, dietro solo al Grana Padano. Andiamo a vedere gli ingredienti di questa ricetta curiosa e colorata per 4 persone.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free
  • 360 grammi di riso;
  • 5 cachi;
  • 150 grammi di Gorgonzola;
  • Mezza cipolla per il soffritto;
  • 25 grammi di burro;
  • olio extravergine di oliva;
  • vino bianco;
  • un litro di brodo vegetale.

Gustoso saporito cremoso, insomma davvero sublime questo risotto che stupirà tutti per la sua bontà

Iniziamo partendo dal brodo. È consigliabile prepararlo il giorno prima, usando patate, carote, sedano. Un risotto preparato con brodo vegetale o di carne, a seconda dei gusti, acquista un sapore diverso rispetto a uno preparato con brodo cucinato con dado. In mancanza di tempo, è chiaro che in pochi minuti si può far bollire l’acqua con un dado e lo si prepara facilmente.

Successivamente, pensiamo al soffritto. Prendiamo una padella antiaderente e aggiungiamo una goccia di olio. Tritiamo la cipolla e facciamo dorare bene. Quindi versiamo il riso e, a fuoco vivace, aggiungiamo mezzo bicchiere di vino bianco. Facciamo evaporare per un paio di minuti, prima di abbassare la fiamma e iniziare a mettere il brodo. Preferibile utilizzare un mestolo e iniziare con quattro aggiunte. Intanto, sbucciamo i 5 cachi e riduciamo in poltiglia, con un cucchiaio, la loro polpa. Lasciamo cuocere il riso, aggiungendo, di tanto in tanto un mezzo mestolo di brodo.

Arrivano cachi e Gorgonzola

Dopo circa una ventina di minuti, quando il risotto sarà quasi pronto, andremo a versare la polpa del nostro zuccheroso frutto. Amalgamiamo bene. È sempre consigliabile, con un cucchiaino, assaggiare qualche grano di riso per comprenderne la cottura. Questo per evitare che sia troppo al dente o, al contrario, che scuocia. Quando riteniamo che sia pronto, spegniamo la fiamma e andiamo a mantecare con il burro e il gorgonzola. Anche in questo caso, amalgamiamo bene. Lasciamo riposare un minuto, prima di servire nei piatti. Gustoso saporito cremoso, insomma davvero sublime questo risotto che stupirà tutti per la sua bontà è pronto per sorprendere piacevolmente i nostri commensali.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te