Guida per realizzare un’eccellente tartare di manzo

I ristoranti stellati non sono alla portata di tutti. Questo non vuol dire, tuttavia, che ci si possa dilettare con i fornelli di casa, ottenendo risultati strepitosi. Con una solida preparazione da autodidatti e numerosi tentativi in cucina, possiamo realizzare dei piatti gourmet straordinari. Una cena romantica a casa, in fondo, vale più di mille cene nei ristoranti blasonati.

Allora vediamo come preparare una ricetta da locale stellato senza spendere un patrimonio. Nello specifico, vediamo la guida per realizzare un’eccellente tartare di manzo. Possiamo usare i condimenti che vogliamo. La cosa importante è eseguire le corrette tecniche di taglio per raggiungere risultati soddisfacenti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La scelta della carne

Scegliere la carne è il requisito essenziale al fine di dare gioia alle nostre papille gustative. Ma soprattutto dobbiamo assicurarci che la carne sia di qualità eccelsa.

Non dimentichiamo, infatti, che la tartare è una pietanza che si consuma cruda. Nessuno di noi mangerebbe carne cruda di dubbia qualità e provenienza. Proprio quest’ultima è di importanza capitale.

Verifichiamo sempre la tracciabilità del prodotto prima di acquistarlo. Per andare sul sicuro, consigliamo dei tagli di carne piemontesi. La regione del Nord Italia è la dirimpettaia più stretta della Francia, ossia la Patria della tartare. Dunque, consigliamo di optare per la carne di bovino adulto di razza piemontese del COALVI. Quest’ultimo è, per l’appunto, il Consorzio di Tutela dei capi di bestiame piemontesi.

Il taglio della tartare

La tartare di oggi non è senz’altro la tartare di ieri. La pietanza deve il suo nome ai tartari. Ciò ci suggerisce che questa tecnica di preparazione della carne risale molto indietro nel tempo. I tartari usavano far essiccare e macinare la carne, inserendola tra la sella e il dorso del cavallo durante i loro spostamenti. Fortunatamente ci siamo evoluti, reclamerà giustamente il Lettore. Sì, grazie al cielo.

Oggi per avere un’ottima tartare nel piatto si usa battere il manzo al coltello. Avvaliamoci, dunque, di un coltello di medie dimensioni. Il filo del coltello non è un dettaglio: deve essere perfetto.

Tritiamo finemente la carne e massaggiamola. In un recipiente a parte, prepariamo il condimento. Olio, sale e pepe saranno gli ingredienti ideali per valorizzare il nostro pregiato taglio di carne.

Quale usare? Orientiamoci sulla fesa francese. In alternativa optiamo per il filetto scamone o la noce. Non resta che guarnire in base alle nostre preferenze: scaglie di tartufo, tuorlo d’uovo o acciughe.

Ecco, dunque, la guida per realizzare un’eccellente tartare di manzo a casa senza andare in un ristorante stellato.

Potrebbe interessare 

L’ingrediente inaspettato per una cacio e pepe da leccarsi i baffi

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te