Guida per partecipare alla nuova rottamazione e cancellazione delle cartelle esattoriali

Circolano anticipazioni su cartelle esattoriali cancellate e sulla proroga rottamazione ter e saldo e stralcio, in base alla prossima approvazione del Decreto Sostegni. Per capire nello specifico come funzionerà, abbiamo redatto una guida per partecipare alla nuova rottamazione e cancellazione delle cartelle esattoriali. Abbiamo considerato tutti gli aspetti e le possibili varianti anche in prospettiva di un nuovo condono tombale o patrimoniale.

Guida per partecipare alla nuova rottamazione e cancellazione delle cartelle esattoriali

Un primo aspetto riguarda i pagamenti dei debiti erariali per le cartelle esattoriali notificate prima dell’emergenza del Covid-19.

Attualmente, l’obbligo di pagamento è sospeso fino al 28 febbraio 2021. Con il nuovo Decreto Sostegni la sospensione arriva fino al 30 aprile 2021. Il pagamento sarà effettuato entro 60 giorni dal 30 aprile, quindi, entro il 29 giugno 2021.

La sospensione dei debiti erariali riguarda:

a) avvisi di accertamenti esecutivi;

b) cartelle di pagamento;

c) ingiunzioni;

d) accertamenti enti locali;

e) atti di accertamento dell’Agenzia delle Dogane.

La sospensione al 30 aprile riguarda anche l’inibizione delle azioni esecutive, ma saranno comunque notificate le cartelle esattoriali. In questo caso non produrranno effetti. Ma saranno utili ai fini della valutazione di convenienza per l’adesione alla nuova definizione agevolata.

Nuova rottamazione o condono tombale

Infatti, si prevede una nuova rottamazione dei ruoli o un condono tombale. Il Governo ha bisogno di soldi e ci si domanda quali saranno le prossime azioni per reperire liquidità. Allo studio un possibile condono tombale, un prelievo forzoso o una nuova rottamazione. Bisogna considerare anche, che l’ultima rottamazione non ha prodotto gli effetti sperati. Un altro aspetto molto discusso è l’inserimento di una nuova patrimoniale. Bisogna attendere per capire le prossime mosse del nuovo Governo.

Rottamazione ter

Nella guida per partecipare alla nuova rottamazione e cancellazione delle cartelle esattoriali, abbiamo inserito la proroga della rottamazione.

Come annunciato dal MEF  la proroga della rottamazione ter e saldo e stralcio, è compresa nel Decreto Sostegni. Sono previste due scadenze che bisogna rispettare per non perdere il beneficio:

a) 31 luglio per tutte le rate scadute nel 2020, e precisamente: 28 febbraio, 31 marzo, 31 luglio e 30 novembre;

b) 30 novembre 2021 per tutte le rate scadute e in scadenza nel 2021: 28 febbraio, 31 marzo, 31 maggio e 31 luglio 2021.

Inoltre, tra le novità, il Decreto dovrebbe contenere i cinque giorni di tolleranza che non faranno perdere il beneficio. Questo significa che alle scadenze del 31 luglio e del 30 novembre ci saranno altri 5 giorni per pagare.

Cancellazione delle cartelle esattoriali

La grande novità è la cancellazione dei ruoli dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015. Ancora non si conoscono i ruoli che saranno cancellati. La norma ricalca l’analogo articolo 4 del Decreto Legge n. 119/2018. Infatti, tale norma ha cancellato in automatico singoli ruoli di importo inferiore ai mille euro.

Dalle ultime indiscrezioni, si presume che tale limite sarà più alto, si dovrebbe aggirare intorno ai 5mila euro. Anche in questo caso la cancellazione delle cartelle esattoriali dovrebbe operare in modo automatico da parte dell’agente della riscossione.

In questa breve guida per partecipare alla nuova rottamazione e cancellazione delle cartelle esattoriali, abbiamo racchiuso tutte le ultime novità.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te