Guida per approcciarsi all’ Enasarco

Guida per approcciarsi all’ Enasarco. L’ Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti ed i Rappresentanti di Commercio è conosciuto come Fondazione Enasarco. Opera esattamente come l’INAIL ma si attiene a questa specifica categoria. La Fondazione Enasarco per tanto agirà accumulando i tuoi contributi pensionistici, eventuali esigenze di maternità e di malattia tutelando il tuo lavoro. Desideri intraprendere questo tipo di lavoro? Lo effettui già ma hai bisogno dell’abilitazione per metterti in regola? Vediamo insieme cosa occorre per approcciarsi a questo mestiere:

Come abilitarsi

Per accedere all’Enasarco devi possedere l’abilitazione come agente di commercio.

Per ottenerla devi iscriverti ad uno dei tanti corsi presenti. Basterà fare domanda online e procedere al pagamento.

Puoi cercare quando si tengono i corsi nella tua città o nella tua regione, si effettuano molto spesso.

Il corso di abilitazione ha presenza obbligatoria e per accedervi è necessario essere già titolari di partita IVA. Al momento i corsi si effettuano esclusivamente attraverso piattaforme digitali e non è dato sapere quando saranno riattivati in presenza.

Durante il corso ti sarà fornito tutto il materiale di studio necessario comprensivo di libro di testo.

Alla fine del corso dovrai effettuare un piccolo esame riassuntivo per ricevere l’abilitazione effettiva.

Una volta abilitati

Guida per approcciarsi all’ Enasarco, cosa fare dopo l’abilitazione? Dopo aver ricevuto l’abilitazione potrai registrarti direttamente online. La registrazione può essere fatta ad opera della ditta per la quale lavori, se la ditta non effettua tale servizio o operi per più ditte dovrai provvedere personalmente.

Prima di tutto bisogna scaricare la modulistica online e compilarla.

In aggiunta alla domanda vanno presentati ed allegati:

  • Il proprio codice fiscale e quello della eventuale ditta
  • I propri dati anagrafici
  • La specifica di agente monomandatario o plurimandatario
  • La ricevuta dell’abilitazione

Tutti i documenti vanno inviati presso la Fondazione Enasarco tramite raccomandata.

In caso te sia al momento monomandatario e dovessi effettuare un passaggio successivo non dovrai ripetere alcun tipo di registrazione. Dovrai solamente aggiornare lo stato informando la Fondazione.

Continua a seguirci per altre guide e consigli su praticità lavorative. Prova a cliccare qui

Consigliati per te