È il momento giusto per acquistare azioni?
Se hai 350.000 €, ricevi aggiornamenti periodici e scarica senza spese Prospettive sul Mercato Azionario. Scopri di più >>

Guerra dei dazi…ma non solo: Trump sta sottovalutando i cinesi

Altre grane per il Presidente USA da Tesla con Musk fuori dai binari e i Tbond USA con rendimenti quanto mai attrattivi…


Stabilire con precisione quanto debito pubblico americano sia in mano cinese è impresa impossibile. Quello che si sa è che comunque trattasi di una percentuale molto molto significativa.

Allo stesso modo i cinesi detengono grandi quantità di dollari.

A tal proposito pochi forse hanno chiaro che negli ultimi anni la mancata forza del dollaro nonostante il ciclo americano sia stato il primo a riprendersi e con vigore ha certamente avuto varie motivazioni; non ultima quella di una sorta di ritorsione dei paesi arabi nei confronti della politica USA.
Gli sceicchi infatti, già nel 2012, stanchi delle intromissioni della CIA e della Casa Bianca hanno progressivamente cominciato a svendere grandi quantità di valuta americana per rendere più costoso l’approvvigionamento di petrolio e materie prime. Fanta-economia? Forse, ma le dichiarazioni di califfi sulla sostituzione degli euro ai dollari come riserve ci sono state eccome.

Visto quanto accaduto con gli arabi, Trump farebbe bene a non sottovalutare le contromosse cinesi alla sua politica dei dazi che proprio in Pechino ha il bersaglio principale.

Guerra dei dazi…ma non solo: Trump sta sottovalutando i cinesi ultima modifica: 2018-10-08T11:05:34+02:00 da Gianluca Braguzzi

Trova il tuo broker

Tickmill
XM
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.