Guardare le serie TV in questo modo può essere davvero dannoso

Le serie TV sono un fenomeno internazionale. Da ogni parte del mondo ne arrivano di nuove. Hanno le tematiche più disparate. A volte persino assurde. Possono essere anime giapponesi, cartoni animati, sceneggiati, fiction. Molti sono acclamati dalla critica e dai fans. Alcuni hanno segnato un’epoca o, addirittura, intere generazioni. Basti pensare a Friends, Lost o Dexter.

Le serie si possono gustare nella tranquillità della propria casa. Magari con un amico o con la propria metà. Si tratta, infatti, di un hobby che può cementare un rapporto di coppia.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Ci si può abbonare a Netflix o ad Amazon Prime. Si può utilizzare il PC o la nuova TV digitale che presto sarà nei salotti di tutti gli italiani.

Ma guardare le serie TV in questo modo che si prenderà in esame può essere davvero dannoso.

Le maggiori serie TV e i loro benefici

Le serie TV più famose e in voga nell’ultimo decennio sono tantissime. Si possono ricordare il Trono di Spade e Peaky Blinders.

La prima è basata sui romanzi fantasy di George R. R. Martin ed è ambientata nell’immaginaria regione di Westeros. La principessa Daenerys cerca di riconquistare il suo trono di spade. Dovrà affrontare mille peripezie e un esercito di non morti.

Peaky Blinders, invece, ha come tema la criminalità organizzata della Londra post bellica.

Ci sono molte cose positive nelle serie TV. Esse sono un hobby costruttivo. Incentivano l’attenzione selettiva, la memoria e il linguaggio.

Ma guardare le serie TV in questo modo che si prenderà in esame può essere davvero dannoso.

Il binge-watching

La situazione, però, può sfuggire di mano. Le serie tv possono creare una vera e propria dipendenza. Proprio come la droga. Le persone possono chiudersi in loro stesse e dedicarsi solo al binge-watching. Non si esce più e durante il giorno si è stanchi e irritabili. Si innesca un meccanismo deleterio. Il binge-watcher non riesce a smettere. La curiosità di conoscere le evoluzioni della storia lo spinge a rimanere incollato allo schermo del PC. Per diverse ore. Anche e soprattutto durante la notte.

In questo caso a causa delle serie tv ci possono essere variazioni importanti del ritmo sonno – veglia. L’omeostasi cerebrale può risentirne e si può manifestare insonnia. Anche gli occhi, sempre sotto sforzo, possono risentirne in maniera negativa. Per non parlare dei rapporti sociali e della produttività lavorativa.

Si consiglia di essere sempre molto equilibrati e di tenere la situazione sotto controllo.

Consigliati per te