Guadagni e perdite in Borsa e su BTP e titoli di Stato saranno determinati da questi quattro fattori

Sin dalla notte dei tempi, i mercati finanziari sono sempre guidati da quelli che gli esperti chiamano market movers. Cosa sono? Si tratta di quegli elementi che hanno la forza, nel breve, medio o lungo periodo, di muovere i soldi e quindi di fare trend. Detta crudelmente, fanno il bello e il cattivo tempo sui mercati.

Dal loro vario combinarsi ne escono fuori le forze di fondo che determinano il segno di fine giornata: segno più oppure segno meno. In questo 15 ottobre, metà del mese, quali sono le variabili che il piccolo e saggio risparmiatore deve tenere a mente? Procediamo.

Dovresti vendere le tue azioni adesso?
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

I quattro fattori determinanti

In estrema sintesi, allo stato attuale, si possono ravvivare quattro market movers che stanno muovendo i mercati.

Essi valgono sia livello mondiale, sia continentale che di singoli listini, e sono:

a) le elezioni presidenziali negli USA;

b) il Covid, che ha ripreso forza e vigore in tutto il mondo;

c) la Brexit, con l’eterno dilemma se sarà con o senza (buon) accordo;

d) gli stimoli finanziari, promessi o attesi, dalle autorità fiscali e monetarie.

Ecco, dunque, da cosa dipenderanno i guadagni e le perdite in Borsa e su BTP e titoli di Stato. Saranno determinanti questi quattro fattori. Non si sfugge.

Guadagni e perdite in Borsa e su BTP e titoli di Stato saranno determinati da questi quattro fattori

Come si può intuire si tratta di variabili che, già da sole, avrebbero la forza di imprimere trend e direzionalità ai listini azionari.

Ma anche di dire la loro sui mercati obbligazionari. Attraverso come? Per il canale della volatilità e quindi degli spread.

Certo, ci sarebbero da considerare anche i tassi d’interesse e le politiche monetarie, ma questi parametri, almeno a stretto giro, risultano spuntati.

Oltretutto, almeno con riferimento all’Europa, il mercato, per adesso, sta scommettendo su un possibile nuovo intervento della BCE.

Una piccola riprova è data dal fatto che il Covid aumenta e gli interessi sui titoli di Stato italiani scende.

Dunque, l’obbligazionista ha il dovere di non perdere di vista tutti questi elementi.

Guadagni e perdite in ordine sparso

In questa fase 2020 i quattro fattori sono talmente forti che decifrarli a priori è difficile anche per gli stessi analisti.

Si pensi all’avanzare del Covid e ai timori legati a possibili, o meno, nuovi lockdown, che farebbero aggravare i saldi dei PIL nazionali.

Si tratta di market movers seguiti dalla comunità finanziaria mondiale. Tuttavia, in piccola parte, il loro peso si rivela maggiore su alcune aree e mercati, anziché su altri.

Ad esempio, le elezioni USA, pur essendo seguite da tutti, stanno maggiormente influenzando i listini locali. La dimostrazione è data dal fatto che il Nasdaq è addirittura in territorio positivo e a doppia cifra da inizio anno. Mentre il Dow Jones oscilla più o meno sulla parità.

In Europa il caso Brexit, insieme al Covid, sono i fattori che tengono maggiormente banco. In entrambi i casi si tratta di due eventi che non piacciono ai mercati.

Una piccola riprova è data dal fatto che il FTSE 100 è uno dei peggiori listini europei in questo 2020. Poco più del –21% dall’1 gennaio.

Chi vincerà da qui a breve?

Il piccolo risparmiatore si domanda che fare, come regolarsi. La parola d’ordine non può che essere step by step, un tassello alla volta. Di certo i nostri guadagni e le perdite in Borsa e su BTP e titoli di Stato saranno determinati da questi quattro fattori.

Infine, se gradite avere un’idea sull’andamento dei mercati di breve termine, vi suggeriamo la lettura dal seguente articolo.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.