Guadagnare il 60% con un titolo azionario col dividendo dal rendimento superiore al 5%

Guadagnare il 60% con un titolo azionario col dividendo dal rendimento superiore al 5% è possibile se si parla di Neodecortech. La società quota poco meno di 40 milioni di euro a Piazza Affari e negli ultimi cinque anni ha sempre fatto peggio sia del settore di riferimento che del mercato italiano.

Questa performance, però, non è giustificata ne’ dal giudizio degli analisti ne’ dall’analisi fondamentale.

Secondo gli analisti, infatti, il titolo è sottovalutato del 60% e il consenso è Buy, comprare subito. Analogo risultato, in termini di sottovalutazione, si ottiene andando a considerare l’analisi fondamentale. Dal confronto tra il fair value e le attuali quotazioni, ad esempio, si ricava che il Neodecortech è sottovalutato del 45% circa. Inoltre il PE, il PEG e il PB esprimono una sottovalutazione che può arrivare fino al 100%.

Un altro motivo per comprare il titolo è il dividendo che allo stato attuale ha un rendimento superiore al 5%. È interessante notare che allo stato attuale il pagamento dei dividendi è ben coperto con un pay-out che per i prossimi tre anni è atteso essere del 30% circa.

Guadagnare il 60% con un titolo azionario col dividendo dal rendimento superiore al 5%: le indicazioni dell’analisi grafica e previsionale

Il titolo azionario Neodecortech (MIL:NDT) ha chiuso la seduta del 30 dicembre a quota 2,8 euro in rialzo del 2,94% rispetto alla seduta precedente.

La tendenza rialzista in corso sul titolo potrebbe portare a guadagni strepitosi sul titolo.

La situazione, infatti, è molto chiara e per capire se ci sarà un’accelerazione rialzista nelle prossime settimane sarà sufficiente monitorare con attenzione area 2,8 euro in chiusura di settimana. Come si vede dal grafico settimanale, infatti, sono ormai 6 settimane che le quotazioni non riescono ad avere ragione di questa resistenza la cui rottura aprirebbe le porte a una continuazione del rialzo fino in area 3,14 euro.

Le implicazioni più importanti di un rialzo, però, si avrebbero sul time frame mensile. Come si vede dal grafico mensile, infatti, una chiusura del mese superiore a 2,82 euro aprirebbe le porte al raggiungimento di area 4 euro (I obiettivo di prezzo). Più interessanti, poi, sono i successivi obiettivi rialzisti. Come si vede dal grafico, infatti, il II e III obiettivo di prezzo si trovano rispettivamente in area 5,8 euro e 7,64 euro per un potenziale rialzista massimo del 170%.

Da notare che con la chiusura di dicembre sia il BottomHunter che lo Swing Indicator hanno dato un segnale rialzista.

Ovviamente l’incapacità delle quotazioni nel superare area 2,8 euro sarebbe il preludio a una nuova fase ribassista che potrebbe continuare almeno fino in area 2,46 euro.

Time frame settimanale

neodecortech

Neodecortech: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Neodecortech

Neodecortech: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Approfondimento

Il Ftse Mib Future nel 2021 potrebbe rivedere quota 30.000 ma la chiusura di dicembre lascia qualche dubbio

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te