Grazie all’effetto Draghi Piazza Affari ha retto nonostante un drammatico dato economico

Dopo una seduta tranquilla e poco movimentata, la Borsa di Milano chiude con una flessione limitata. Un calo in linea con le Borse europee. Intanto dall’economia sono arrivate notizie drammatiche, in particolare sul fronte della produzione industriale.

Scattano i realizzi e la Borsa di Milano frena

Dopo i ripetuti rialzi delle precedenti sedute, per Piazza Affari è arrivata la giornata dei realizzi. La Borsa di Milano ha ceduto un po’ di terreno, ma in modo molto contenuto. Al termine della seduta il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) ha chiuso a 23.300 punti, in calo dello 0,5%.

Gli Analisti di ProiezionidiBorsa avevano anticipato l’ipotesi della correzione nella consueta analisi che ogni mattina anticipa l’apertura dei mercati (il link all’articolo). In quell’analisi si indicava anche che a 23.250 punti passava un supporto su cui i prezzi si sarebbero potuti appoggiare.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

È esattamente quello che è accaduto nella prima parte della seduta. Piazza Affari ha aperto debole e dopo un’ora e mezzo, i prezzi del Ftse Mib si sono appoggiati a 23.250 punti, per poi rimbalzare.

Le prese di beneficio hanno pesato soprattutto nella prima parte della giornata

Per tutta la seduta si sono mantenuti all’interno della fascia compresa tra 23.250 punti e 23.500 punti. Un movimento che è spiegabile con le vendite per prese di beneficio che sono scattate subito in apertura.

Quando i trader di breve periodo hanno tutti venduto, sul mercato sono cessate le pressioni al ribasso. In mancanza di motivi per vendere, e senza spunti rialzisti, i prezzi si sono stabilizzati per il resto della giornata.

L’apertura della Borsa di Wall Street, fiacca, non ha aiutato a vivacizzare la seduta nella parte finale. Anche la Borsa USA sembra avere necessità di qualche seduta di pausa dopo gli incessanti rialzi.

Grazie all’effetto Draghi Piazza Affari ha retto nonostante un drammatico dato economico

L’effetto Draghi continua a farsi sentire nonostante la seduta negativa. In Europa non è andata meglio. L’indice tedesco Dax ha chiuso in calo dello 0,3%, Londra e Parigi hanno guadagnato lo 0,1%. Pesante Madrid in calo dell’1,5%.

Alla luce di questi risultati, il calo della Borsa italiana sembra essere abbastanza in linea al contesto europeo. Ma poteva andare peggio, se i mercati avessero dato attenzione al dato della produzione industriale caduta dell’11,4% nel 2020. Ma grazie all’effetto Draghi Piazza Affari ha retto nonostante un drammatico dato economico.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te