Grazie a questi cibi potremmo evitare l’innalzamento della glicemia dopo aver mangiato pasta e riso

Cosa si può mangiare quando si ha la glicemia alta e cosa fare per abbassarla sono le domande che tutti cercano.
Va da sé che se una persona ha la glicemia alta, dovrà mangiare alimenti che hanno un basso indice glicemico. Chi soffre di glicemia alta è sicuramente seguito da un medico, che gli suggerirà la dieta adatta, cosa può fare e cosa non può fare.

La glicemia è un indice molto considerevole della salute del nostro corpo. Valori insoliti possono significare diabete o altre patologie. Per questo motivo è importante fare gli esami del sangue e controllarsi costantemente.

Vino, arance, noci e patate: cosa si può mangiare e bere

Molto spesso ci si chiede cosa si può mangiare. Se ad esempio si possono mangiare le noci oppure se si possono mangiare le patate.
In caso di glicemia alta è sicuramente importante ascoltare e seguire la dieta del medico, e in caso porre queste domande a lui. In ogni modo Fondazione Veronesi sottolinea come le arance si possano mangiare, da evitare invece uva, banane e frutta secca.

Grazie a questi cibi potremmo evitare l’innalzamento della glicemia dopo aver mangiato pasta e riso

A prescindere dalla glicemia alta o meno, capita che dopo aver mangiato possano esserci dei picchi glicemici. Magari abbiamo mangiato tanto e soprattutto molti carboidrati. Ad esempio pasta o riso.
Questi tendono a rilasciare immediatamente gli zuccheri nel sangue e così la glicemia si alza tutta insieme.

Per rallentare questa iniezione di zuccheri nel sangue in realtà possiamo farci aiutare da alcuni alimenti.

Come spiega l’Ospedale Niguarda di Milano ad aiutarci sono i legumi: fagioli, ceci e lenticchie. Questi hanno il potere di far assorbire lentamente e gradualmente i carboidrati. In questo modo si evita che gli zuccheri che ne derivano si rovescino nel sangue immediatamente, provocando improvvise impennate della glicemia dopo i pasti, se abbiamo ad esempio mangiato pasta o riso.

I legumi sono un alimento, dunque, veramente fondamentale per il nostro organismo, che spesso ci dimentichiamo. Non possiamo invece assolutamente tralasciarli.

L’unica volta in cui si mangia in abbondanza i legumi è capodanno perché la tradizione vuole che le lenticchie portino soldi. Per il resto dell’anno, i legumi ci si dimentica sempre di mangiarli.

Si opta sempre su verdure crude o cotte. E tra le verdure da mangiare assolutamente c’è la porcellana comune che è ricchissima di Omega 3.
Allora grazie a questi cibi potremmo evitare l’innalzamento della glicemia dopo pasta o riso.

Lettura consigliata

Il melone è il vero frutto dell’estate perché ricco di sostanze e fantastico per chi soffre di questo problema

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te