Grave errore congelare il cibo in questo modo perché aumentiamo il rischio di virus e batteri

Il congelatore costituisce uno degli elettrodomestici più importanti nelle case moderne. Consente di conservare per tempi anche molto lunghi gli alimenti evitando la necessità di uscire continuamente di casa per acquistare i generi alimentari. L’abitudine di congelare e scongelare il cibo, per quanto comoda, impone delle regole da seguire correttamente. Questo perché è sempre bene essere consapevoli dei rischi ad essa legati.

Infatti esistono tutta una serie di regole per consumare in modo sicuro il cibo scongelato. Le  regole più comunemente note riguardano il mangiare il cibo subito dopo averlo scongelato e quella sulle modalità di scongelamento.  In particolare le tecniche più corrette per scongelare il cibo sembrano essere quelle di scongelare in frigorifero oppure a bagnomaria, o infine molto rapidamente tramite l’utilizzo del microonde Di solito, in relazione allo scongelamento tramite microonde, si consiglia di lasciare un spazio di almeno 5 centimetri tra un alimento e l’altro per permettere la circolazione del calore. Questi tre metodi, infatti, sono quelli più adatti nel rallentare il processo di moltiplicazione di virus e batteri. 

Grave errore congelare il cibo in questo modo perché aumentiamo il rischio di virus e batteri

Tra le tante domande e regole legate all’utilizzo corretto del congelatore ce ne una cui occorre prestare particolare attenzione. Molti si chiedono, infatti, se sia possibile congelare il cibo dopo averlo scongelato. Dunque molta attenzione perché spesso si commette un grave errore nel congelare il cibo in questo modo perché aumentiamo il rischio di virus e batteri. 

Secondo l’Istituto Superiore di Sanità è possibile ricongelare un cibo scongelato solo se questo prima viene cotto. È possibile scongelare poi cuocere e quindi ricongelare un certo alimento, mentre è assolutamente da evitare scongelare e ricongelare saltando il passaggio della cottura. Questo perché se non si cuoce nuovamente i l cibo, può aumentare molto il rischio di contaminazione e moltiplicazione di virus e batteri. Gli stessi presenti nell’alimento crudo. Infatti la conservazione a -18 gradi blocca la moltiplicazione di virus e batteri ma non elimina quelli già presenti. Proprio per questa ragione una volta scongelato il cibo, virus e batteri, se presenti, possono riacquistare vitalità e cominciare nuovamente a moltiplicarsi.

L’utilità della cottura quando scongeliamo 

La fase della cottura intermedia tra il congelare ed il ricongelare permette di inattivare la maggioranza di virus e batteri. Questo passaggio permette all’alimento di tornare ad un stato batterico sufficientemente basso per essere ricongelato. Dunque seguendo queste poche ma importanti regole sarà molto più semplice congelare e ricongelare i cibi in tutta sicurezza. 

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te