Grandine vento e pioggia danneggiano le piante ecco come fare per proteggerle

Abbiamo assistito in questi giorni ai violenti temporali estivi che si sono abbattuti su gran parte del nord Italia. Se fino a qualche anno fa erano fenomeni comuni e tenuti sotto controllo, oggi il cambiamento climatico li rende sempre più violenti e difficili da gestire.

Ne fanno le spese soprattutto i coltivatori che vedono danneggiati irrimediabilmente mesi di lavoro. Ma anche gli appassionati di piante e chi possiede un giardino su cui magari investe tempo, energie e denaro per la sua cura.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Negli ultimi giorni i chicchi di grandine caduti, seppur di piccole dimensioni, hanno danneggiato pesantemente soprattutto le piante sui balconi. La violenza nella caduta ha trasformato in veri e propri proiettili questi sassolini di ghiaccio. Chi aveva esposto sul proprio terrazzo le piante d’appartamento, per la maggior parte filodendri e altre piante tropicali, si è ritrovato le foglie letteralmente bucate. Come fare per proteggere il proprio verde coltivato da questi improvvisi e pericolosi fenomeni estivi?

Grandine vento e pioggia danneggiano le piante ecco come fare per proteggerle

Prendiamo spunto dai coltivatori esperti e acquistiamo  reti e sostegni. Se vogliamo intervenire sui balconi, acquistiamo delle reti bianche, quelle per zanzariere andranno benissimo,  e  dei sostegni di bambù. Potremo creare una sorta di “pergolato” anche bello da vedere, che ci proteggerà dai fastidiosi insetti estivi. La rete offrirà la giusta protezione alle piante. Abbiamo cura di fissarla molto bene ai pali e fissare altrettanto bene questi al muro tramite appositi tasselli.

La grandine rimbalzerà e il vento sarà schermato. Per non creare l’effetto vela, prevediamo delle aperture da cui potrà circolare bene l’aria.

In giardino

La stessa protezione la possiamo creare in giardino, sulle aree che più riteniamo delicate e soggette a danno. Nulla ci vieta di abbellire il più possibile la struttura predisponendo dei rampicanti tipo gelsomini. Le cui foglie piccole, difficilmente verranno danneggiate se lasciate scoperte.

Inoltre proteggere l’orto in questo modo è particolarmente efficace anche contro i danni da vento che spesso sono sottovalutati. Le forti raffiche infatti tendono a scoperchiare il colletto delle piante lasciandole vulnerabili e facilmente sradicabili. Perciò armiamoci di creatività e con un po’ di buon fai da te, potremo guardare il temporale estivo con meno preoccupazione. Se grandine vento e pioggia danneggiano le piante ecco come fare per proteggerle in modo semplice creativo e molto bello.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te